27 aprile 2011

NESCI ROSA T'HA DIRI NA COSA!!!

Caro diario,
vi sono cose che non é possibile (de)scrivere.
Ci si puó provare quanto si vuole ma alla fine il risultato é sempre quello. Una imitazione dell'intento, un simulacro di significato, svuotato di bellezza. Si rischia di cadere nello scontato, nel romantico quando non nel ridicolo.
Eppure é il momento di tacere é finito.
NESCI ROSA T'HA DIRI NA COSA

Bella figliola ca ti chiammi Rosa, chi bbellu nome mammate t'ha misu…t'ha misu u nome bbellu di li rose..lu megghiu ciore dillu paradisu…bella figliola ca ti chiammi Rosa… Passu di notti e ti salutu stratacu 'na vampa allu cori e vuci ardita,puru nu salutu a tia finestra amatachi rintra c'è na rosa culurita..rosa chi dilli rosi ammuttunata,rosa ha tinutu in peri la me vita !passu di notti e ti salutu strata... e Jú ‘sta canzuni la lassu stampatachi rintra c'è ‘na rosa culurita..ti posso offriri.. sulu 'na cantata,sulu sta vuci mi retti la vitapueti ,sunaturi e stampasanticampanu sempri poveri e pizzenti !passu di notti e ti salutu strata e nesci rooosa t'ha ddiri 'na cosa e nesci rooosa t'ha ddiri 'na cosa e nesci rooosa t'ha ddiri 'na cosa....'na cosa (!)e nesci neesci roosa !!! 
Mokarta – Kunsertu

Questa é una risposta pubblica a una conversazione iniziata nel momento più buio.
Il lettore occasionale mi perdonerá quindi se il pudore mi fa rifugiare dietro il linguaggio degli uccelli. D'altro canto non vi é nulla per i distratti qui. La disattenzione sia dunque alleata  della discrezione mentre comprensione sia premio d'attenzione.

Se solo le dita potessero correre sulla tastiera libere come questo canto. Riempirei l'etere di  suono sublime che non ha suono. Non vi sarebbe spazio per il fraintendimento. Invece Impegni,  Voti e  Vincoli imprigionano il destino. Il  cuore é infranto e la musica delle sfere muta.
Per quanto abbia provato a rifugiarmi  nell'Oceano di Silenzio dove
luce intellettüal, piena d'amore;
amor di vero ben, pien di letizia; letizia che trascende ogne dolzore.
 sono tornato con questo dolore. Perché la catena, che non puó essere spezzata, mi trattiene. Vulcano si é risvegliato dopo tanto tacere. Gonfio di fuoco ha rotto gli argini dell'Onore. Lacrime scorrono liberamente sul mio viso.
NESCI ROSA T'HA DIRI NA COSA
Niente piú rose. Sfiducia e sconforto. Demoni dietro tutte le finestre.Rabbia e paura. Ció che é GiuSTo  sommerso da un Onda che spazza via ogni paradosso.  Inganno e tradimento. Coloro che difendono la virtú siedono in un buio angolo. La strada é solitaria.
NESCI ROSA T'HA DIRI NA COSA
 Cosa é un sogno proiettato su tela di ragno? Qual luce lo illumina? E di quella chi é la Fonte immobile? Se credi provenga da un Maestro, egli non é altro che il vetro trasparentissimo fra la mistica Rosa e l'amato. Anche se la fonte é celata dietro la  finestra, essa non é irraggiungibile. Sei tu che non levi lo sguardo.
NESCI ROSA T'HA DIRI NA COSA
Cosa possiamo essere noi? Quali sono i nostri piani e a che serviranno mai?
Siamo Forza che da Forma alla Luce. Oppure non siamo nemmeno polvere.

Hai la sensazione di aver di fronte un fiume e di poter bere solo con un ditale da cucito. E´a causa del fiume, perché nessun contenitore é mai stato adeguato a contenerlo. Nessuno È Talmente Immenso. Nessuno È Totalmente Impermeabile. Un fiore candido  dai nove petali non esiste da Nessuna parte.
NESCI ROSA T'HA DIRI NA COSA
Il presente é inquietante. Il futuro appare fosco, ma andremo oltre. Rivolgo lo sguardo in alto alla finestra,  cercando quella silenziosa presenza. Continuo a Passare ogni notte salutando. Spero che la costanza sará premiata da un sorriso attraverso il vetro.
NESCI ROSA T'HA DIRI NA COSA
ecco la cosa che volevo dirti: attraverseremo i Giorni di buio. Allora scorgeremo l 'Amor che muove il Sole e l'altre stelle.