12 ottobre 2009

Delle cose dicibili e di quelle incredibili



Ma, dopo tutto, sono i capi della nazione a determinarne la politica, ed è sempre piuttosto semplice trascinare la gente dove si vuole, sia all'interno di una democrazia, che in una dittatura fascista o in un parlamento o in una dittatura comunista. [...] La gente può sempre essere condotta ad ubbidire ai capi. È facile. Si deve solo dirgli che sono attaccati e accusare i pacifisti di mancanza di patriottismo e di esporre il paese al pericolo. Funziona allo stesso modo in qualunque paese.
...
Ripetete una menzogna cento volte ed essa diventerà realtà.
 Hermann Göring

DAL DIARIO DI UN VOLATILE ETNOLOGO

data Corvide 687474703a2f2f7777772e706172616469676d726573656172636867726f75702e6f72672f526f636b6566656c6c6572253230446f63756d656e74732f526f636b6566656c6c65725f496e69746961746976655f446f63756d656e74732e68746d P.D.E.

Caro diario,
Che dire? Tante impressioni, tante informazioni che aspettano di essere vagliate.
Ma soprattutto un senso di rinnovata urgenza a spezzare la Matrice dell'illusione.



Sulla Conferenza e Camelot
La conferenza é stata organizzata da un gruppo di Europei per approfondire i temi discussi dai testimoni del progetto Camelot.

Non condivido tutto ció che dicono i testimoni del progetto Camelot ma appoggio il progetto stesso.
Il suo senso  é di dare l'opportunitá di esporre le loro opinioni a delle persone che vengono ignorate, quando non sfottute, dai Mass media.
Da anche ad ognuno di coloro che veda quei video la possibilitá di decidere per conto suo cosa per lui o lei, é verosimile.
Il progetto Camelot in questo senso rappresenta lo spirito di un giornalismo che si é perso.

Chiunque lavori nei media sa che il concetto del "libero giornalismo" non esiste piú. La cosa é drammatica in Italia ma in tutto il mondo si verifica lo stesso fenomeno. Informazione corporativa. Per questo blogs come "Informazione scorretta" hanno successo.
Felice Capretta fa (meglio) il lavoro che dovrebbe fare Emilio Fede.

Detto questo: il mio parere sui contenuti dei Video pubblicati dal Project Camelot é che l'80% sia spazzatura. Rimane pur sempre quel 20% in cui si trovano informazioni di importanza eccezionale.
E per quel 20% dobbiamo essere grati a Kerry Kassidy e Bill Ryan. Una delle cose che apprezzo del loro lavoro é che forniscono tutto gratuitamente (anche se accettano donazioni).

A proposito di cose Volanti
Quando senti un uomo che é stato a passeggiare sulla Luna affermare che vi sono un sacco di cose interessanti che ci volano sopra la testa ti fa un certo effetto...

L'astronauta in questione è il dott. E. Mitchell, il quale é stato intervistato da Stefan Basset e ha detto senza tanti giri di parole che tutti gli astronauti erano stati informati di ignorare oggetti o basi o creature non identificate loro potessero vedere su/attorno a /in viaggio verso la Luna.
Queste sono le dichiarazioni di un uomo che é stato sul nostro satellite, che ha 3 lauree, che é stato selezionato fra i migliori fra i migliori della sua generazione per fare quel lavoro. Mitchell ci ha ricordato che lui non é il primo Astronauta a fare queste dichiarazioni, in quanto fu il suo amico G. Cooper a rompere la congiura del silenzio.
Insieme a loro sono decine di militari, scienziati, piloti, controllori di volo che affermano la stessa cosa.
Non solo ci sono astronauti che sostengono queste tesi, ma anche uomini che lavorano direttamente con Presidenti degli Stati Uniti e stanno preparando delle cose interessanti.

Voglio fare presente a tutti di iniziare ad allacciare le cinture di sicurezza della vostra realtá. Pare che sia in preparazione qualcosa di grosso.

Stefan Basset ci ha parlato dell'aspetto politico (in realtá esopolitico) di questo problemuccio che abbiamo.


Influenza Suina
sulla influenza suina abbiamo avuto ben 4 presentazioni.
Quella piú interessante riguardava cosa fare praticamente.

la dottoressa Gabriele Staehler ci ha parlato delle proprietá della vitamina D3 e di come usarla (per esempio i dosaggi).
LA Vitamina D non é una vera vitamina ma un ormone e viene prodotta dall'esposizione al sole. per avere una carica completa basta stare per 20 minuti al sole (ma nudi per aumentare la superficie di esposizione!)
Nella nostra societá in cui passiamo la maggior parte del tempo in ufficio la quantitá di vitamina D3 presente nel sangue é insufficiente.
la Staehler ci ha spiegato come negli ultimi 8 anni siano emersi studi che dimostrano che la vitamina D3 ha una quantitá di funzioni benefiche incluso effetto su l'influenza e 16 tipi di cancro. La relazione fra influenza e sole é dimostrabile statisticamente: la maggior parte dei casi sono fra Dicembre e Febbraio, quando il sole é meno forte.

USO
La dottoressa ha affermato che le quantitá da prendere per ottenere risultati é di 2500 IU per gli adulti e 1000 IU per i bambini.
La vitamina D3 puó essere tossica se presa in dosi elevate.
Per dosi "elevate" secondo la Stäeler intendiamo 100.000 IU al giorno per un uomo di 75 Kg.

LA dose consigliata dalle case farmaceutiche é di 400 IU al giorno. Il motivo della discrepanza (400 vs 2500 IU) secondo la dottoressa risiede nel fatto che se tutti ne prendessimo in quantitá giusta loro non venderebbero tutti quei bei medicinali.
Infine é fondamentale fare un analisi del sangue per capire quale sia il livello attuale di D3.
Dopo una cura di 5-6 mesi si puó riprovare il livello, dovrebbe essere cresciuto. Da quel monmento in poi si puó smettere di prendere la D3, purché si facciano frequenti passeggiate al sole.

La dottoressa Stähler ci ha spiegato come le chem trails abbiano fra l'altro l'effetto di bloccare i raggi del sole che producono vitamina D3. 

Economia
Da un punto di vista economico Gerald Clemente ci ha detto ieri che la ripresa é provocata dalle enormi quantitá di denaro immesso nel sistema e che in America l'economia é alla frutta e si prepara una rivoluzione.
Lui la definisce una rivoluzione del pensiero, ma molte domande del pubblico erano nella direzione di guerra civile.

Albert Spits ci ha dimostrato come tutte le economie basate sul denaro FIAT siano destinate a fallire.
Il dollaro ha molto meno che 8 anni, secondo lui il dollaro ha 2 anni massimo. Brutte notizie anche per l'Euro. Consiglio: comprate oro e argento.

PREPARAZIONE
Uno delle presentazioni era su un tema delicato riguardante le provviste di cibo. Stan Deyo (che non trovo personalmente simpatico) ha peró detto una cosa valida:
"Informare il tuo vicino é nel tuo migliore interesse, perché nel caso contrario gli dovrai sparare."

Mi faceva venire in mente certi discorsi fatti su Informazione scorretta.


Conclusione
In conclusione condivido il messaggio di dato da Marcel Messing, antropologo e filosofo, e  invito me stesso all'Azione e alla Serenitá, non alla paura ne alla rassegnazione.
Quanto saranno  "duri" i tempi che verranno dipende dal nostro atteggiamento, sia interiore che pratico. Tanto piú saremo dipendenti dal vecchio sistema e tanto meno piacevole sará.

Penso che nei prossimi mesi (prima della fine dell'anno) avremo un accelerazioni di certi processi. Alcuni riguardano cose di cui si parla abbondantemente su internet: Econonomia, motetarismo e ricadute sociali. Li vi sono state delle presentazioni brillanti alla conferenza, in particolare Celente e Albert Spitts.
Altri cambiamenti riguardano sistemi di cui non abbiamo potuto parlare in quanto "indicibili" anche qui la conferenza ha portato nuova luce e spunti di riflessione.

47 commenti:

yuma ha detto...

eccomi qui. una domanda a bruciapelo. Non è che un vicino di casa a Cuneo sarà diverso da uno in Arizona?
yuma

Pluto ha detto...

Ciao Corvo!
Allor.. felice di aver trovato il tuo blog!
La mail te la avevo già mandata all'indirizzo che mi hai detto. Ma non avevo voluto mettermo "online" paro paro e pertanto lo ho modificato un po'. Hai ricevuto?

Comunque sono molto interessato all'argomento.
Puoi dirci qualcosa di più approfondito?

corvo ha detto...

@Yuma
Quella del vicino non la capisco. Ma azzardo che quello dell'Arizona ha un Cappello piú grande.

@pluto
no, non l'ho ricevuta.

Di approfondito sull'evento non posso dire nulla. Posso dirvi che Claudio/kilkenny1975 é sulla pista giusta. Per quanto riguarda il tema di questo Blog, posso dire chiaramente questo: la cospirazione esiste ed ha dei confini tali da superare le fantasie peggiori dei malati di paranoia.

corvo ha detto...

Iniziamo da un semplice concetto:
Da piú di 50 anni il governo degli Stati Uniti é in possesso di tecnologia e in contatto con esseri che che non hanno origine nel nostro mondo.

su questo blog non intendo portare prove a sostegno di quanto sopra dichiarato.
Perché?
Perché la quantitá di prove é talmente sproporzionata da essere ridicolo continuare a provare.
Chiunque voglia documentarsi deve solo fare qualche ricerca.
Quello che in qui intendo discutere é una risposta a domande come:
- ma se fosse vero lo sapremmo, o no?
- Che conseguenze ha una cosa del genere sulla vita politica?
- Che conseguenze ha una cosa del genere sulla vita economica?
- E soprattutto: ma questi signori cosa fanno tutto il tempo sulle nostre teste????

Pluto ha detto...

Posso accettare il fatto che alcuni Governi siano venuti in possesso di tecnologie non terrestri e siano in contatto con altre civiltà. Ma pensi che a causa di questa crisi le palesino?

Clarius ha detto...

Ok, prendo per plausibile la teoria
per cui "Da piú di 50 anni il governo degli Stati Uniti é in possesso di tecnologia e in contatto con esseri che che non hanno origine nel nostro mondo."

Andiamo avanti.
La pagina che ha letto Kilkenny l'ho vista
e non porta a grosse conclusioni.

Andiamo avanti con i possibili scenari!

C

Anonimo ha detto...

Salve Corvo,
ho seguito il link dal blog della capretta. Cosa intendi dire con "la cospirazione esiste ed ha confini tali da superare le fantasie peggiori dei malati di paranoia"?
Sul resto delle domande in cerca di una risposta sto cercando di lavorare.
Saluti
Markus

ercole28 ha detto...

ciao Corvo,
qui la situazione si fà interessante. Sulla vita extraterrestre, siamo daccordo. Sulla tecnologia extraterrestre in uso da 50 anni...sarà...ma di cosa si tratta??
gli alieni, per il solo fatto di essere arrivati qui...
devono essere ere avanti a noi, per cui mi aspetto che se gli USA usassero...
che sò...il raggio anti-g .....
ce ne saremmo tutti accorti da un pezzo....
inoltre questo avrebbe dato loro un vantaggio competitivo in campo economico tale che ora seremmo tutti schiavi degli yankies.

Che ne dici???

eppoi dacci qualche ragguaglio sui cambiamenti in arrivo...sei stato molto criptico.

saluti alieni
ercole28

Anonimo ha detto...

dietro di voi, dietro gli alieni, dietro al presidente degli stati uniti, c'e' sempre la stessa identica intelligenza (Dio) che ha creato l'universo di cui noi siamo un frammento.
noi non potremmo mai sapere il perche' di cio' che accade perche' non siamo il "tutto".
le nostre verita' potranno solo essere parziali e sempre diversa una dall'altra.

questo per noi e per gli alieni che, si, esistono ma pure noi ai loro occhi siamo alieni...

non saranno gli alieni che ci stupiranno di piu' nell'immediato futuro ma SAPERE CHE LA TERRA E' VIVA e noi stiamo seduti su di un immenso essere vivente che ci nutre con amore e ci lascia liberta' di fare, fin dove consentito.

la terra ci stupira' di piu' di ogni altra cosa e chi e' in contatto con essa lo puo' gia' sapere.

indopama

kilkenny1975 ha detto...

Ciao ragazzi,
scusate ma ieri sono crollato come un bambino di sei anni( infatti io e mio figlio ci siamo addormantati sul divano :).

Ecco un articolo che si allaccia alla prima parte del racconto, purtroppo è in inglese ma se avede difficoltà posso tradurlo.

Non conosco il tipo che scrive l'articolo di conseguenza devo anch'io prenderlo così com'è, senza poter fare un minimo di autocritica.

La cosa importante è quella che parla di un uomo che era li nel 1993 ed è ancora li un sig. di nome John Podesta.

Leggete il documento poi vediamo cosa ne pensa il nostro amico sig. corvo :)

http://parabook.wordpress.com/2009/07/10/the-obama-administration%E2%80%99s-startling-ufo-connections/

Ciao
C

Anonimo ha detto...

quello che (chi possiede il controllo dei mezzi di comunicazione, internet incluso) lascia filtrare alle masse e' sempre solo quello che al momento serve per guidarle, non per istruirle.

e se pensiamo che internet sia ancora totalmente libera e' perche' ci hanno guidato a pensarla in questo modo, sempre loro, sempre i padroni dei mezzi di comunicazione.

certo che ci lasciano parlare, ma di gossip, certe notizie in internet non usciranno mai perche' l'informazione da' potere e il potere e' meglio che rimanga nelle mani di quei pochi che sono in grado di gestirlo.

c'e' un'altro modo per avere le notizie sul passato, presente e futuro o sul sapere in generale ed e' quello di connettersi col " la fonte delle informazioni", con Dio. nel momento in cui entriamo in contatto (Dio e' nel nostro cuore) ecco che le storielle sugli alieni ci sembreranno banale quotidianita' cosi' come l'uso di nuove energie e tecnologie. ci sembrera' banale quando capiremo la potenza della creazione intelligente della vita ed e' questa la cosa di cui, nel convegno del corvo, non si e' potuto parlare anche se magari alcuni conoscevano.

indopama

kilkenny1975 ha detto...

@Indopama

Da una persona fortemente spirituale quale sono ti solo rispondere che la stessa cosa vale per il concetto di Dio che ci hanno inculcato, qualsiasi sia il nome che gli anno dato, qualsiasi forma abbiano voluto dargli per imprimerlo meglio nelle nostre menti.

Essere in contatto con quello che ci circona "credo che tu lo chiameresti Dio" non deve escludere o minimalizzare quello che avviene intorno a noi.

In una folla che urla, a mio avviso c'è sempre qualcuno che dice il vero e dato che sono in pochi, chi avrebbe paura delle sue parole, non se ne cura, visto che il resto continua comunque ad urlare....

La sete di conoscenza deve andare in parallelo alla nostra spiritualità, sta a noi discriminare cosa possano essere "sciocchezze" o cosa possa essere "fonte di ispirazione".

Ripeto, a mio avviso c'è sempre una melodia nel caos.

Questo è il mio pensiero, non ti chiedo di capirlo o prenderlo come verità assoluta, ti chiedo solo di rispettarlo :)

corvo ha detto...

Ma pensi che a causa di questa crisi le palesino Qualuqnue cosa decidino di palesare non sará la "veritá" ma una bugia piú adatta al momento.

Cosa intendi dire con "la cospirazione esiste ed ha confini tali da superare le fantasie peggiori dei malati di paranoia"?

Che il cambio di paradigma necessario per capire quello che succede esula dalla normale dialettica. L`unica strategia che mi viene in mente per ovviare é la Maieutica di Socrate, ovvero invitare chi vuole ad arrivare alle proprie conclusioni, aiutando solo il "parto".

Sulla tecnologia extraterrestre in uso da 50 anni...sarà...ma di cosa si tratta??

QUESTA é la domanda giusta! Si tratta delle seguenti tecnologie:
- Point Zero Energy
- Antigravitá
- Capacitá di modificare lo spazio e il tempo
- Capacitá di rendersi invisibili (stealth) non solo ai radar ma anche all'occhio umano
- Capacitá di disattivare qualunque apparecchio funzionante ad elettricitá Secondo le mie informazioni le prime due sono state retroingegnerizzate. Quindi capirai che se "
qualcuno
" si occupa di energia e di "UFO" allo stesso tempo la cosa non é causale.

se gli USA usassero...
che sò...il raggio anti-g .....
ce ne saremmo tutti accorti da un pezzo....

Il punto é che ce ne siamo accorti e chi lo ha fatto ha anche fatto notare la cosa.
Peccato che chi lo fa poi venga attaccato, ridicolizzato (se non quando assassinato).

un ultima cosa:
gli alieni, per il solo fatto di essere arrivati qui...
questa é una trappola mentale (indotta da mille film). Gli Alieni sono extraterrestri ovvero arrivano qui in "visita" su astronavi.
"e che farebbero? " dice lo scettico "I turisti?"
Le mie fonti non fanno nulla per confermare la teoria extraterrestre, semmai la mettono in dubbio. I lettore interessato potrebbe qui leggere ció che dice Jacques Vallee.

Infine una risposta a @Indopama.
Capisco e apprezzo il tuo approccio ma credo che tu stia uno sbaglio.
Questa é una cosa con cui si dovranno confrontare tutti, ma proprio tutti. perfino quelli piú insospettabili hanno giá iniziato a cambiare le proprie posizioni millenarie.

Anonimo ha detto...

Cari amici,
mi permetto di essere piuttosto dubbioso su qualsiasi rilevazione provenga du un componente della benemerita famiglia Rockefeller.
Credo che sulle tematiche di UFO disclosure sia stata messa in giro una quantità enorme di disinfo, probabilmente per pilotare degli eventi futuri di cruciale importanza.

Vi sono molti aspetti nelle tematiche trattate dalla moderna corrente investigativa di "exopolitics" che non mi convincono molto, a partire dal fatto che il contatto sia stato riservato all'ambito militare...
Ovvero: se effettivamente tale relazione vi è stata, allora deve trattarsi del lato più basso e deteriore del contatto con realtà extraterrestri, che, io credo , debba riservare aspetti ben più elevati e positivi.

Invece tale corrente investigativa sembra puntare l'attenzione sugli aspetti più fobici.
Ed io qui sento puzza di zolfo.

"Informare il tuo vicino é nel tuo migliore interesse, perché nel caso contrario gli dovrai sparare."
Anche se il relatore fosse intimamente convinto delle sue catastrofiche visioni, questo non è il modo giusto per preparare le persone. Ancora puzza di zolfo.

Su questi temi, in generale, sono più d'accordo con Indopama: non perdiamo la fiducia nell'aspetto provvidenziale dell'ordine divino, perchè quando ci verrà in aiuto, dovremo saperlo riconoscere, ma non ci riusciremo con gli occhi velati dalla paura!

PS: grazie Mastro Corvo per lo spazio e gli spunti di riflessione che ci metti a disposizione.

Donato Cavallo

Anonimo ha detto...

@corvo
non ho detto che gli alieni non ci sono, anzi io dico che ci sono.
confermo che gli umani hanno gia' antigravita' e energia libera.

quello che cerco di fare sul blog e' incuriosire le persone su come abbiamo avuto queste nozioni, chi ce lo ha detto come fare l'antigravita' e l'energia libera?
da dove proviene il sapere? chi e' la fonte dei nostri pensieri?

cercare di dare una risposta a queste domande gia' allarga tantissimo la visione della vita, se poi ad un certo punto si riesce anche a darci una risposta (che non puo' che venire da dentro ognuno di noi perche' detta da un'altro appare inverosimile) allora si potra' vedere e capire la potenza della forza creatrice nell'universo e da quel momento in poi gli alieni, l'antigravita' e tutto il resto ci apparira' impossibile quanto fare colazione con cappuccino e brioche.

quando scrivo do informazioni che non provengono da fonti internet ma dalla mia esperienza di vita quotidiana che comprende anche amici che ho attorno a me.

indopama

Anonimo ha detto...

per ampliare il discorso del corvo (grazie per lo spazio) potrei dire che le tecnologie che ci stupiranno saranno quelle dette da lui e sono tutte basate sulla possibilita' di manipolare il tempo/coscienza.

un ulteriore aumento di consapevolezza ci portera' poi a capire che quello che facciamo e' una costruzione di pensieri intelligenti e arrivando a gestire i pensieri costruiremo la realta' (anche quella che chiamiamo materiale) che piu' ci piace, sempre in relazione al tutto.

un'ulteriore aumento di consapevolezza ci fara' capire che l'energia che fa muovere il tutto non e' quella che pensavamo essere (elettrica, magnetica, ecc) ma l'amore in quanto e' l'amore che fa muovere i pensieri e ci sono solo pensieri, ad alta o bassa risoluzione, nella vita di un uomo, la realta' dei pensieri (anche l'energia elettrica e' un frutto dei nostri pensieri).
io penso di vedere
io penso di toccare
io penso di sentire
...

la realta' e' generata dai nostri sensi ma i nostri sensi sono una creazione della coscienza/mente, lo si capisce per esempio quando si esce dal corpo e anche senza di esso i sensi ci sono ugualmente, ma anche attraverso altre esperienze.

a mio parere, questo sara' il cambiamento (per me lo e' gia' ora) e andra' a colpire nel profondo le convinzioni dell'uomo su cosa sia la sua vita, quella nostra non quella degli altri.

quando parlate di alieni, tecnologie, ecc. parlate comunque di cose che in gran parte sentite estranee a voi. il cambiamento invece si muove sul piano interiore spingendoci a porci certe domande e ad arrivare, non per tutti, a capire molto di piu' cosa sia la vita e, dico io finalmente, interagire in maniera piu' profonda con essa.

come ho ripetuto anche altre volte, e' un momento meraviglioso.

indopama

Pluto ha detto...

Allora.. fin'ora ho capito che probabilmente la contromossa degli USA alla crisi e al distacco del petrolio dal Dollaro sarà usare queste tecnologie non terrestri per avere energia. Ottimo.
Ma siamo lontani dal "colpo grosso" per cui dovremmo allacciarci le cinture e da "quello che nemmeno i più paranoici possono immaginare".
Sotto queste due frasi posso solo immaginare che si nasconda una previsione di contatto con alter forme di vita in maniera dichiarata e palese. Con le evidenti ripercussioni sul piano sociale e politico.
Mi sbaglio Corvo?

corvo ha detto...

@pluto
Non ti sbagli.
Tuttavia la realtá non é semplice come ci piacerebbe averla.
Non esiste IL governo americano, bensí fazioni al suo interno che si combattono.
Quelli in possesso di queste tecnologie, che influenzano la consapevolezza (qui ha ragione Indopama) non sono pronti a cederle facilmente.
Vi é in corso un conflitto proprio in questi giorni per l'esito finale.
Obama non é un presidente di rottura, come abbiamo visto. Quindi ci possiamo aspettare un compromesso di qualche tipo fra le due parti.

il che NON annuncia l'era dell'oro e della Pace, purtroppo.

Se quindi in un domani non lontano, diciamo entro Natale, doveste sentire che é in arrivo una grossa dichiarazione io consiglio vivamente di:
- Comprare un GROSSO televisore in maniera da vedere i DETTAGLI di CHI appare.
- Procurarsi una scorta di popcorn, birra e vitamina D3
- Munirsi di una dose pazienza di per calmare gli eventuali scalmanati delle due parti. come dicevano i Latini:
timeo danaos et dona ferentes.

PS
Le cose di cui parlo non le "leggo in internet" ma me le hanno raccontate i protagonisti in una pizzeria italiana a Brussel.
Offrivo io.

Anonimo ha detto...

@corvo

sono d'accordo su cio' che dici e che hai ben espresso, io cerco solo di ampliare il punto di vista delle stesse cose perche' le stesse cose possono apparire differenti se guardate da un punto di vista differente.

concordo sul conflitto, ci sara' e anche grosso, il perche' ci sara' dipende da che punto di vista lo si analizza.

e a corvo chiedo, hanno anche parlato dei cambiamenti ambientali del pianeta che ci saranno da qui a qualche anno? non intendo quelli derivati dall'uomo, co2, ecc ma quelli grossi voluti dal pianeta stesso in accordo con gli altri pianeti.

indopama

Pluto ha detto...

...quindi hai utilizzato la tecnica del "do ut des"... ;)

A livesso sociale, quello che più mi interessa, nel caso queste tecnologie saranno diffuse, quale sarà lo scenario più plausibile?

E inoltre.. oltre alle tecnologie, ci sarà anche qualche rivelazione sui contatti?

La pizza te la offrirò quando verrò in Canada a riscuotere l'orsacchiotto premio del concorso! ;)

yuma ha detto...

@ Corvo

ti chiedo scusa per la frase sibillina, a volte mi perdo nei miei pensieri e immagino che gli altri arrivino facilmente alle mie conclusioni.

Intendevo dire semplicemente:- "Non pensi che il condizionamento ambientale della Nazione di apparteneza di chi esprime pareri e sensazioni tenda a fornire modelli che se inseriti in contesti ambientali diversi avranno tutto un altro tipo di iter?

Quanto di ciò che è stato espresso è omologabile per tipi di reazione a tutto il pianeta?

Sugli altri argomenti vi sto seguendo con estremo interesse, ma mi rendo conto di avere dei limiti molto alti

Comunque a ben vedere sembra che con noi il disturbatore non abbia vita facile eh,eh,eh.

kilkenny1975 ha detto...

Ciao,
il link sul documento postato dal sottoscritto voleva evidenziare come all'interno dell'attuale organizzazione obama vi siano le stesse persone che 15 anni fa cercavano di far luce su tutto quello che si conosceva sugli UFO e di conseguenza sulle possibili nuove tecnologie acquisite da possibili contatti...

In particolare sulle nuove tecnologie

Come dice pluto e con l’approvazione di corvo quindi ste benedette nuove tecnologie allora ci sono.

Poi che possano esistere diverse fazioni all'interno di un governo questo non è una cosa così strana, cerano ( o ci sono ancora ) in Italia ( P2 ed affini ) figuriamoci negli altri stati.

Scusate ma io ogni tanto sono un po tardo cosa intendi per GROSSO televisore per osservare i DETTAGLI di CHI appare...

Premesso che capisco il maiuscolo su GROSSO DETTAGLI e CHI enfatizzando queste tre parole, ma io ho bisogno di un piccolo aiuto.

E' possibile senza sbilanciarti troppo ? O se gli altri hanno intuito potrebbero illuminare anche me :)

Grazie e ciao
Cla

@indopama

Spero che non ti sia offeso con la mia risposta, non era nelle mie intenzioni, mi piace come esprimi i tuoi pensieri.....

corvo ha detto...

A livesso sociale, quello che più mi interessa, nel caso queste tecnologie saranno diffuse, quale sarà lo scenario più plausibile?
Dipende da quanto esse saranno rese disponibili. La ZPE funziona con un generatore grande come uno zaino che puó essere messo in ogni cantina. Questo scenario, da solo, significherebbe la fine dei governi centralizzati. Quindi non ce lo daranno facilmente. Lo scenario politico piú desiderabile é che l'america dovrá condividere per pagare i suoi debiti. Non lo diranno cosí naturalmente. L'alternativa é che la fazione del Majestic 12 (gverno ombra) si imponga e continui a fare come ha fatto negli ultimi 50 anni. "Alla fine", dicono loro "non fa differenza, si tratta solo di tenere duro un paio di anni." "Si" dicono gli altri "Ma se non gli diamo qualche speranza nel giro di un paio di anni la plebe prende la bastiglia". Ma fra gli scenari "sociali" dobbiamo includere anche gli aspetti

Non pensi che il condizionamento ambientale della Nazione di apparteneza di chi esprime pareri e sensazioni tenda a fornire modelli che se inseriti in contesti ambientali diversi avranno tutto un altro tipo di iter?
Assolutamente. Questo é il motivo per cui ho deciso di uscire allo scoperto su un forum italiano. Io non vivo in Italia giá adesso e prossimamente saró molto distante . Ma essendoci nato conosco le enormi possibilità del popolo italiano. Se c'é qualcuno che puó dare il colpo di reni dell'ultimo momento sono gli italiani, non i tedeschi o gli americani.
Peccato che si siamo persi un
SACCO
di occasioni.
Le reazioni saranno quindi diversificate, ma alla fine una di queste si imporrá come nuova realtá.

possano esistere diverse fazioni all'interno di un governo

Richard Dolan é uno storico del fenomeno e nel suo libro "UFOs and the National Security State. A Historical Trilogy" spiega come un gruppo di umani con enormi risorse a disposizione che si separi dal resto del mondo crea rapidamente una cultura alternativa (lui parla di addirituttura di civiltá). L'esempio storico é quello dei Nazisti. I nazisti ebbero 12 anni di tempo per svilupparsi.
"Cosa accadrebbe con un gruppo che abbia avuto 60 anni di tempo?
"Cosa hanno ottenuto in termini di avanzamento scientifico avendo a disposizione le menti migliori?"
"Si sentirebbero ancora legati alla societá esterna o la vedrebbero come un inutile peso??"

corvo ha detto...

hanno anche parlato dei cambiamenti ambientali del pianeta che ci saranno da qui a qualche anno? non intendo quelli derivati dall'uomo, co2, ecc ma quelli grossi voluti dal pianeta stesso in accordo con gli altri pianeti.
si.
ma non é una cosa su cui al momento mi sento pronto a parlare.

yuma ha detto...

un'altra domanda. Perchè lo fai? Nel senso che se lo fai è perchè evidentemente( se sono così agguerriti e previdenti) te lo lasciano fare. Opppure sei scappato dalle maglie della rete?.Se fosse così importante tenere il segreto,perchè permettere il Meeting? E nel caso non fosse possibile impedirlo( a questo punto mi sembra difficile) perchè non pubblicizzarlo e coprirlo di ridicolo? Ancora , scusa la mia ignoranza, ma cosa è la ZPE?

Interessante quel documento SACCO, ma non sono riuscito a capirne il contesto. Sarebbe ancora più interessante poter vedere i punti 1 -2-3-4-5-6-

corvo ha detto...

Ho pubblicato il
documento sulle cose da controllare e fare in caso di emergenza che abbiamo preparato con il mio gruppo. Contiene una serie di liste molto utili.

corvo ha detto...

Perchè lo fai?
Se ti rispondo "per amore dell'umanitá" suono un poco come fiore, no?
Lo faccio perché credo che é mio Dovere (dharma) farlo.

Nel senso che se lo fai è perchè evidentemente te lo lasciano fare.
Si e no. Non so fino a quanto lo potró fare.

Se fosse così importante tenere il segreto,perchè permettere il Meeting?
Perché il segreto sta cedendo in seguito alla crisi.

E nel caso non fosse possibile impedirlo( a questo punto mi sembra difficile) perchè non pubblicizzarlo e coprirlo di ridicolo?
La strategia é di ridicolizzare solo le cose che raggiungono l'attenzione della massa.

ma cosa è la ZPE?
Zero Point energy. Energia ricavata dal "nulla".

i punti dalla A all Zeta passano dall'Italia del Ventennio

kilkenny1975 ha detto...

Zero Point Energy

kilkenny1975 ha detto...

@corvo
Il progetto in Canada è un modo per sfuggire a quello che ci sta per accedere?
Un modo per organizzarsi con un piccolo gruppo e andare avanti dopo la tempesta ?

Secondo te in caso di destabilizzazione, quanto potrete resistere senza che qualche vicino gentile cerchi di appropriarsi di quello siete riusciti a tirar su?

Sai un uomo minacciato sa proprio dare il meglio di se :(

yuma ha detto...

Ti metto la mia copiata da un vecchio post così la confrontiamo

Apocalittico, un sito survivalista (The Power Hour) fornisce l’elenco dei «100 generi che saranno i primi a sparire»: tipicamente americano, mette al primo posto «generatori autonomi», al terzo «wc portatili», al settimo «armi, munizioni, coltelli, bastoni», al 29mo «assorbenti femminili»; e solo al 93mo posto «sigarette» : «legna da ardere» (quarta nella lista), con l’avvertenza che la legna ci mette da 6 a 12 mesi per asciugare in modo da poter essere usata come combustibile.

«Apriscatole a mano» e «mola per grano manuale» se mancherà l’elettricità. «Mutande lunghe e maglie da pelle di lana», fazzoletti da collo per non sporcare lacamicia «stivali di gomma»  e «cappelli», nonchè i «bidoni da spazzatura», che possono diventare un mezzo di trasporto se sono con le ruote.

«Lamine di alluminio», sia in fogli sia più spesse, «ottime per cucinare e per baratto». Quanto alle «taniche per acqua», sono segnalate «urgenti», perchè fra le prime cose a sparire.

E a proposito: un «sopravvissuto di Sarajevo» (tre anni di assedio), fornisce una lista più breve ma colma di esperienza vissuta, e meno americana:

1 Immagazzinare è d’aiuto, ma non si sa mai quanto durerà il guaio, quindi meglio localizzare una fonte di cibo vicina.
2 Vivere vicino a un pozzo dotato di pompa a mano è come il Paradiso.
3 Dopo un po’ anche l’oro perde la sua appetibilità; invece, non c’è merce di lusso più desiderata della carta igienica; il suo valore di scambio diventa superiore a quello dell’oro.
4 Se si deve rinunciare a un servizio, meglio perdere l’elettricità che il riscaldamento, è più facile farne a meno, a meno che non si viva in un posto di clima mite. Vero: a Sarajevo, il gelo era senza fine. La gente si metteva a letto nel pomeriggio, al primo buio d’inverno, ciò calmava anche un poco il senso di fame. E’ accaduto lo stesso in Romania, ai tempi di Ceausescu.
5 Il cibo in scatola è ottimo, specie se è mangiabile senza cottura. Ma una delle cose migliori da immagazzinare è il sugo in scatola, perchè rende in qualche modo commestibili le cose asciutte e poco attraenti che si trovano da mangiare in guerra. Richiede calore suffficiente per riscaldarlo, non cuocerlo.
6 Avere dei libri, meglio di evasione, storie d’amore, di spionaggio eccetera: diventano sempre più preziosi più a lungo la guerra continua. Si avrà un sacco di tempo libero.
7 L’aspetto umano può presto svanire. Potrei raccontarvi di tanta gente di mia conoscenza che avrebbe scambiato un pasto di cui aveva bisogno per un po’ di dentifricio, rosso per labbra, lamette da barba, Colonia. Sono cose che tirano su il morale come niente altro.
8 Candele a lenta consumazione e tre altre cose: fiammiferi, fiammiferi, fiammiferi

Anonimo ha detto...

@ Corvo

Grazie per la tua condivisione.
In realtà non ci capisco quasi un'acca... sono un operaio e quindi... il mio livello spirituale ed intellettuale non è altissimo... Ho seguito tutto il discorso partendo dal sito della dolce Capretta... comunque da quanto giudico....
ciò che dite è sempre bello. Pacato e gentile.

In realtà... SIETE BELLISSIMI ! DENTRO !

GiBi

P.S. Ciò che accadrà in realtà è marginale, sapendo che ci sono in giro persone così...

uzzo ha detto...

più ti leggo più mi rendi solo, maledetto corvaccio! nell'impossibilità di informare i miei vicini crei un vuoto intorno a me;
spero voi tutti possiate essere le particelle le cui fluttuazioni possano darmi l'energia per uscire dalla solitudine.

Anonimo ha detto...

Scusa, ma io sono scettico....
Antigravità, ZPE, MEG, free energy ecc. sono anni che ne sento parlare anzi ne leggo in rete ma di prove provate.... nulla.
Fino a che non mi metterete davanti un congegno funzionante io ho il dovere di essere scettico.
Certo una parte del mio cuore desidererebbe tanto che tutte queste cose esistano, così come gli alieni o magari altre civiltà terrestri tipo terra cava ecc. La triste realtà però è un'altra cosa.
Caro Corvo io ti rispetto ma scusami non posso credere a quello che tu dici.
Ma tu un alieno lo hai mai visto? un UFO? un rettialiano? una macchina funzionante a ZPE?
Hai forse parlato con un ex presidente USA che ti ha confessato l'esistenza di qualche complotto tipo 11 settembre?
Sei mai stato in svizzera dai Metherniti ed hai toccato una testatika? Io abito a 30 Km dalla Svizzera e quasi quasi vado a chiedere di persona, poi ti saprò dire.

Saluti a tutti

Faurio


ps: Mio figlio mi chiede spesso se esistono i mostri, io gli rispondo che i veri mostri sono gli uomini, che sanno essere estremamente più cattivi di qualsiasi mostro immaginario.

corvo ha detto...

Il progetto in Canada è un modo per sfuggire a quello che ci sta per accedere?
No, é un modo per vivere una vita umana.

Un modo per organizzarsi con un piccolo gruppo e andare avanti dopo la tempesta ?
Non andare avanti ma vivere la vita che sia corta o lunga con pienezza.

Secondo te in caso di destabilizzazione, quanto potrete resistere senza che qualche vicino gentile cerchi di appropriarsi di quello siete riusciti a tirar su?
Dove siamo nel giro di 800 Km vivono cosí tante persone quanto in italia nel giro di 8 KM.
Inoltre li é normale avere un orto e un paio di animali. Puoi andare nel bosco a cacciarti un paio di cervi. Puoi sederti al lago e pescare 3 pesci in 6 minuti. Puoi andare al mare e buttare la rete.
Ma la cosa piú importante é che quella gente é ABITUATA AD AIUTARSI.
Lo si deve vedere per crederci quanto sono orientati allo spirito comunitario.
Siccome giá mi aspetto la valanga di critiche e di "si peró", specifico subito che hanno un sacco di difetti, che sono obesi dal troppo mac Donald e cosí via.

@uzzo
più ti leggo più mi rendi solo, maledetto corvaccio! nell'impossibilità di informare i miei vicini crei un vuoto intorno a me;
Si.
Hai ragione.
Perdonami per favore per la sensazione di solitudine e ricevi la Luce che sto provando a mandarti.
è come entrare in un mondo nuovo, in cui guardi la realtá della matrice e di quelli che ci abitano con occhi nuovi.
Loro dormono e tu sei sveglio.
E quando li vorresti svegliare si rivoltano terribilmente.
Come ti capisco.
Peró non smettere di tentare, e non smettere di amarli.

@Faurio
Non é mia intenzione tentare di convincere nessuno di nulla. Per favore leggi bene sopra.
Essere scettici puó essere utile solo se non ti impedisce di vedere anche le cose "strane" che potrebbero cambiare la tua visione.
perché non inizi da qui?

Zita ha detto...

Caro Corvo,
anch'io come altri, vedo, ti ho seguito qui, uscita dal recinto di Felice. Complimenti le cose che scrivi sono tutte molto interessanti ... quanto deprimenti. LEAP2020 aveva preannunciato un ottobre pesante, in effetti si sente una situazione stabile ma all'erta, non so come dire. Lavoro stentoreo a dir poco. Tutti, la maggior parte senza averne piena coscienza, quasi che fosse l'istinto animale che urla, temono qualcosa che verrà non si sa bene come né quando ma che è spaventoso. La crisi non è alle spalle è la frase + diffusa, per capirci. La mia domanda è mi rendo conto un pò "così" ... le ns. aziendine non arrivano a fine 2010, vero? Con ciò voglio dire che capiterà qualcosa di grosso e questo investirà anche l'Italia, molto prima della fine del 2010, vero? Domanda pesante, vero?
Grazie, ciao da Zita

Clarius ha detto...

@Corvo
@Indopama

Come è possibile che aumenti la
consapevolezza (intendo dire il grado di coscienza)
di un individuo in modo esogeno, dall'esterno?
Io ho sempre ritenuto che la coscienza non faccia "salti" improvvisi, perchè è un processo lungo,doloroso,complesso che richiede ovviamente di norma molte vite.
Questo aumento generalizzato , se ci sarà , mi
sembra "fuori luogo" nell'ordine naturale delle cose

C

Zita ha detto...

A Clarius

Sono d'accordo con te, l'evoluzione della coscienza parte da un percorso intimo e personale. Che di più non si può. Di solito è doloroso e di solito è anche lungo, può durare una vita intera. Credo che esista la possibilità di capire anche solo l'istante prima di morire per effetto di cause diverse. Però esiste anche la possibilità che cause eccezzzionali davvero con tre "z" producano uno shock tale da rivoltare un uomo/donna come una calzetta. Cause che non sono poi così peregrine: una malattia incurabile/mortale, la perdita di un congiunto amatissimo, la perdita di tutti i beni.. Che ne dici?
Saluti, Zita

Zita ha detto...

A Corvo

Ho scaricato e letto il documento che hai generosamente messo in linea, sebbene devo controllare alcune pagine misteriosamente bianche.
Sono abbastanza scioccata anche se è ragionevole e misurato, non fa' pensare ai catastrofismi come siamo abituati a leggerne o sentirne parlare. Però che botta!
Notte a tutti, Zita

Anonimo ha detto...

Oggi, nel mezzo del traffico metropolitano di prima serata ripensavo alle varie casistiche di collasso sistemico e di come reagire ad esse. Una delle mie prime considerazioni è che cambia molto a seconda che si viva in un piccolo centro o in una metropoli. Lo stesso vale per quanto concerne le metropoli stesse, ovvero se si vive all'interno della città o ai loro margini o periferie che dir si voglia.
Sono arrivato a queste conclusioni:
1. Nel caso che la crisi si manifesti all'improvviso forse addirittura conviene trincerarsi in una posizione di difesa attendista prima di decidere di trasferirsi in luoghi più sicuri.
2. Il luogo più sicuro non deve trovarsi oltre i 300 km e il tragitto per raggiungerlo deve essere attentamente valutato a priori, ciò significa imparare a conoscere a fondo il proprio territorio.
3. Il tragitto di fuga deve evitare di passare per grossi centri abitati e sfruttare la rete di strade provinciali.
4. Il tragitto deve essere effettuato interamente con meno di un pieno di benzina e studiato in modo da essere percorso nel minor tempo possibile.
5. Possibilmente effettuarlo con due auto separate, in quanto nel malaugurato caso che una di esse si fermi, si possa proseguire oltre fino alla meta, naturalmente in un gruppo di non oltre 5/6 persone.
Markus

Anonimo ha detto...

@Clarius
per quanto mi riguarda l'aumento di consapevolezza e' accaduto in un istante, nel momento del contatto con l'intelligenza creatrice della vita. prima ero solo curioso di sapere cos'era la vita ma niente di piu'. non sono mai stato religioso, ho una formazione scientifica.

@corvo
"Ma la cosa piú importante é che quella gente é ABITUATA AD AIUTARSI."
"Peró non smettere di tentare, e non smettere di amarli."

le ripeto perche' mi sembrano le cose piu' importanti da oggi fino al prossimo futuro.

e mi sento solo di aggiungere di ritrovare un contatto anche con la madre terra perche' da essa ci saranno i cambiamenti maggiori, incontrollabili per la maggior parte delle persone eccetto quelle in grado di ascoltarla.

si possono percepire in anticipo gli avvenimenti, basta solo parlare la loro lingua, quella del cuore.

indopama

Anonimo ha detto...

www.stazioneceleste.it/wingmakers/pdf/EVT3-L%27attivismo%20spirituale_(by_Stazione_Celeste).pdf

corvo ha detto...

le ns. aziendine non arrivano a fine 2010, vero?
Non credo che si possa fare di tutta l'erba un fascio ma dobbiamo prepararci a pensare orientati al futuro e non sulla difesa del passato

capiterà qualcosa di grosso e questo investirà anche l'Italia, molto prima della fine del 2010, vero
Stanno per capitare UNA SERIE di cose molte grosse. Se esse saranno negative o meno dipende molto da noi. Da come saremo pronti ad accettarle. Coloro che stanno leggendo queste parole saranno chiamati a divenire leaders e ad aiutare gli altri, totalmente sorpresi e impauriti.

Questo aumento generalizzato , se ci sarà , mi sembra "fuori luogo" nell'ordine naturale delle cose
Siamo in un periodo speciale, per quanto non al di fuori dell'ordine naturale delle cose. Il mio Maestro mi dice sempre "Devi solo comprendere ADESSO che il molteplice é UNO".
Chi ci riesce (sono i meno) puó compiere il "salto del Leone". Per gli altri rimane la lunga via del ritorno di cui parli.

@Markus
Nel momento in cui vi sará la catastrofe "percepita" la cosa migliore sará non fare nulla. Scappare significherebbe trovarsi in un caos. Qualunque movimento deve essere compiuto nella finestra di opportunitá.

Anonimo ha detto...

:-)

nel momento in cui scoppiera' il caos saremo gia' nel posto perfetto per noi che non vuole dire che tutti si salveranno, sara' anzi il contrario, tanti saranno gia' nel posto giusto per morire o meglio per terminare questa esperienza terrena.

le cose si preparano prima seguendo sempre e solo il cuore, anche sa capisco che suona un po' strano in un momento in cui tutti si affannano a cercare di fare soldi o non perdere quelli che si hanno.

il denaro non ha da ora in poi nessuna importanza, meno di zero, anzi porta via energie che possono essere spese per preparare il nuovo.

sara' il cuore a farci arrivare il denaro necessario nel momento in cui serve. lo so che puo' apparire incredibile ma solo a quelli, come dice il corvo, che non hanno ancora compreso ADESSO che tutto e' UNO.

a mio parere, il momento e' bellissimo, e' una fortuna viverlo.

indopama

Zita Obyvatel ha detto...

A Corvo

Il tg5 (pensa un pò) alle 13.00 ha dato la notizia dei massimi storici raggiunti dall'oro (soggiungendo "bene di rifugio per eccellenza") oggi e del cambio dollaro/euro 1.50. Mi pare che fosse uno dei segnali nel tuo plan


Condivido la "gioia" di vivere un cambiamento epocale. Ho la speranza soprattutto per i miei bambini che ciò aprirà le istanze ad un mondo migliore, più morale nel vero senso della parola. Quello più alto. Cominciando subito da me e dai miei cari.
Sono pervasa al contempo da preoccupazioni per le responsabilità che ho e per le mie personali inclinazioni. Ma penso sia comune a tanti. A momenti alterni pertanto penso che A) non posso rimanere con le mani in mano, e B) che invece sia l'unica cosa da fare insieme al seguire gli utili consigli di chi, come corvo e altri, li mette a disposizione di tutti gli interessati. Intanto col telefono del lavoro semi muto da settimane, sistemo le mie cose, semplifico, ordino come posso. Diffondo con garbo il poco che so, conforto dove posso. Speriamo bene
Salute a tutti

Clarius ha detto...

trasferiamoci sul nuovo post,che dite?
che attività svolgi Zita?

yuma ha detto...

Zita non farti fregare eh! non è lui quello della foto:)))

yuma ha detto...

@ Indopama

Questa notte nel dormiveglia mi è venuta in mente una parola :-" consapevolezza" la pacatezza con la quale esprimi il tuo pensiero ha dato i suoi frutti. E' come se tu avessi costruito a monte una di quelle barchette di carta ed io a valle dopo averne viste passare alcune avessi allungato la mano e ne avessi presa una . L'ho dispiegata e sul foglio bianco ho letto " consapevolezza" Mi è venuto in mente che fin da bambino , senza che nessuno me lo dicesse avevo notato come ad esempio l'america latina si incastrasse esattamente con l'Africa. Oppure come quando mi spiegarono la costituzione dell'atomo avessi pensato a come stranamente un atomo assomigli ad un sistema solare. Già allora pensai che per assurdo il nostro sistema solare potrebbe essere solo un atomo di un immenso essere. Un pensiero e basta. Talmente grosso che lo abbandonai, anche perchè non mi portava da nessuna parte.Certo che se il problemaè E=MC2 c'è qualcosa che è ancora più veloce della luce...Il pensiero.. appunto.!

Oggi però le tue parole me lo hanno ricordato.

Che sia un primo passo?

@ Corvo

beh sono molte le domande che vorrei farti: ma preferisco andar per gradi .L'ultima te la farò privatamente. Quella di oggi è:- Da uno a dieci: quante possibilità pensi che ci sono che LORO siano già fra noi? Ti concedo eventualmente l'11per dimostrarti che non voglio essere legato a preconcetti

Ciao buona giornata

Posta un commento

Grazie della tua opinione. il tuo commento sará pubblicato dopo una verifica.