22 ottobre 2009

Una rivelazione della presenza extraterrestre é imminente


Introduzione
Michael Salla, Ph.D. é uno dei pú importanti esponenti dell'esopolica.
Ha pubblicato questo articolo che riporto tradotto in parte.
Il corsivo e grassetto é mio
La mia decisione di pubblicarlo qui non rappresenta una conferma delle idee riportate nell'articolo bensí una prova della pressione mediatica che si sta creando intorno all'evento.

Una rivelazione della presenza extraterrestre é imminente

Un annuncio ufficiale da parte dell'amministrazione Obama che rivela la realtà della vita extraterrestre è imminente. Per diversi mesi,alti funzionari dell'amministrazione sono stati a deliberare a porte chiuse, su quando rivelare al mondo la realtá  della vita extraterrestre.

L'annuncio della imminente divulgazione segue alla realizzazione segreta di un anno di politica di apertura a  sugli UFO e la vita extraterrestre.
Vedi per esempio tutte le aviazioni mondiali che rilasciano i file segreti sugli UFO. NDC
Nel corso del periodo 12-14 febbraio 2008, le Nazioni Unite hanno tenuto  delle discussioni a porte chiuse in cui circa 30 nazioni hanno segretamente concordato su una nuova politica di apertura sugli UFO e vita extraterrestre nel 2009. La politica di apertura è stata attuata, ma mai annunciata pubblicamente a causa di minacce contro i diplomatici delle Nazioni Unite di non divulgare i dettagli della convenzione segreta.  L'accordo segreto ONU si è basata su due condizioni.
  • In primo luogo, gli UFO avrebbero continuato ad apparire in tutto il mondo, 
  • e in secondo luogo, la politica di apertura non porterebbe a disordini sociali nelle democrazie liberali.
Entrambe le condizioni sono state soddisfatte rendendo possibile per la prossima fase per cominciare - la comunicazione ufficiale della vita extraterrestre.
Il successivo passo é stato il Settembre 24, 2009.  Obama che presiede la riunione  del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in materia di non proliferazione nucleare e del disarmo, segnalando il suo ruolo di leadership emergente nella lotta contro grandi questioni globali come le armi nucleari.

Questa che era una delle condizioni poste da "loro" fin dal 1954 e rifiutate dal governo NdC.
Il Nobel per la Pace è stato un ulteriore passo importante per dare legittimità a livello mondiale per il presidente Obama a fare un annuncio di divulgazione sugli extraterrestri .

Obama è quindi pronto a svolgere un ruolo di primo piano nel governo  globale che sarà necessario dopo l'annuncio. I tempi sarebbero molto probabilmente stretti e l'annuncio coinciderà con il suo discorso di accettazione del premio Nobel il 10 dicembre 2009 a Oslo, Norvegia.

Ci sono state varie fonti, che hanno rivelato delle discussioni  in corso per fare un annuncio riguardante l'esistenza di vita extraterrestre entro la fine del 2009. Tra questi, il dottor Pete Peterson,che rivela le discussioni di alto livello hanno avuto luogo per quanto riguarda comunicare l'esistenza di vita extraterrestre. In una intervista Project Camelot, il dottor Peterson ha rivelato che "Obama ha intenzione di rivelare la realtà di contatto ET entro la fine dell'anno, e che la maggior parte, ma non tutti, i visitatori ET sono amichevoli."
 Infine, due fonti indipendenti e riservate mi hanno rivelato che incontri faccia a faccia si sono verificati di recente tra i funzionari militari statunitensi con uno o più gruppi di visitatori extraterrestri. Questo ha presumibilmente portato alla fiducia in costruzione per la futura cooperazione con gli extraterrestri che sarà annunciato ufficialmente al pubblico mondiale o alla fine del 2009, o all'inizio del 2010.
articolo completo in inglese

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Caspita, che notiziola!

Nel tentativo di immaginarmi alcuni possibili scenari sociali che potrebbero prendere forma in seguito alla diffusione di una simile notizia... mi sento un po' traballare la mente!

Un'osservazione: la decisione a livello ONU sull'apertura informativa in materia UFO è del febbraio 2008. Effettivamente da allora l'atteggiamento delle istituzioni e dei mass media (vedi l'esempio Reuters portatoci da Mastro Corvo) è sensibilmente mutato (in direzione "possibilista").
Tuttavia un periodo di acclimatazione di poco più di un anno, per un argomento simile, mi sembra un po' poco...
C'è forse qualcosa che ha costretto ad accellerare il programma? Corvo accennava alla crisi economica ed alla necessità di dare al popolo (in particolare quello americano) una speranza... ma secondo me anche la crisi attuale è pilotata, quantomeno nelle tempistiche...
Forse allora c'è volonta di creare una "convergenza di crisi" (economica, politica, culturale, religiosa...) per un dato momento, che dovrebbe anche essere piuttosto vicino.

Ecco espresso qualche pensiero in libertà...
Le opinioni di tutti sono molto ben accette!

Con la tua nota iniziale, Corvo, in qualche modo prendi le distanze almeno da una parte del contenuto.. perchè non ci dici come la pensi tu?
Se puoi, ovviamente!

Donato Cavallo

PS: Yuma, ricambio il saluto e gli apprezzamenti per i tuoi post, sempre propositivi, anche su IS (che continuo ovviamente a seguire, anche se i temi trattati qui mi sembrano ancor più "urgenti")

Faurio ha detto...

L'11 dicembre avremo delle belle discussioni da fare.
Sono pronto a scommettere 10 euro che Obama non dirà un cavolo di niente.
Chi accetta la scommessa?

Saluti
Faurio

Anonimo ha detto...

"la maggior parte, ma non tutti, i visitatori ET sono amichevoli."
...e noi?
ma poi,i nostri rappresentanti sono stati i neocons? che figura di m.. cosmica!!
@faurio
10€ li scommetto anchio che non dira' nulla,ma spero di perderli!

katanga

Anonimo ha detto...

io mi sento che gli avvenimenti prenderanno una piega diversa da quello che si sente in giro. sento un "cigno nero". e' solo una sensazione personale.

indopama

Anonimo ha detto...

Salve Mr.Corvo e tutti voi lettori.
Stavo pensando... e se la crisi sistemica in atto, legata alla esplosione delle varie bolle non fosse stata causata dall'effetto a catena di qualcuno che "sapeva" ed ha voluto approfittare dal punto di vista speculativo per accumulare quanto più possibile prima di questo momento che sta per venire? E se fosse tutto orchestrato? Gli stessi USA, ovvero le lobby che ne controllano l'economia, perchè mandare allo sfacelo la loro economia, verso l'inesorabile svalutazione del dollaro e un successivo rientro debitorio lungo moltissimi anni? Mi sembra molto quasi come - usando una metafora - quando si sta giocando una partita a carte e proprio verso l'ultima mano si scorga dietro le spalle di uno dei giocatori qualcosa di più allettante/impressionante ed allora si cerca di finire la partita anche perdendo tutto, tanto quello che c'è dopo è di ben altro tenore.
Markus

Anonimo ha detto...

@Markus
anche a me sembra come dici tu, che siamo alla fine di un gioco vecchio, i nuovi rapporti di forza saranno ricostruiti tenendo conto delle cose che ognuno sa fare.
il denaro e' solo un mezzo per scambiarsi qualcosa, l'importante e' quel qualcosa, piu' ha valore per gli altri e piu' chi lo possiede o chi possiede la conoscenza per farlo ha potere.
ora, immaginiamo l'america rivelare e mostrare a tutti che sanno fare i dischi volanti, che sanno ottenere l'antigravita', che sanno ottenere energia da ovunque, e tante altre cose.
come possono poi sentirsi i cinesi, che gli sembrava gia' di avere raggiunto l'america? i cinesi sono li' impegnati a costruire delle stufe a motore (le auto) e gli americani (+ gli europei) gli dimostrano che sono roba per bambini dell'asilo.

quel momento sara' un RESET.

indopama

Pluto ha detto...

@ Indopama:
...senonchè i Cinesi hanno un po' di cambialette firmate dallo Zio Sam. E sono presto in scadenza.
Per cui lo zio Sam, onde evitare di mettere il proprio culo sopra una pietra piatta (ad culum nudo supra lapidem, come dicevano e facevano gli antichi con i debitori insolventi) proporrà al nipotino (adottivo) Mao di mettere quelle cambialette nella stufa a carbone di cui sopra ed in cambio gli darà una nuova stufa, con le istruzioni per poi farsen altre da sole, ma con il motore che va con qualcos'altro.

Stesso discorso per il nipotino Stalin e Hiamamoto.. tra l'altro tenendo Staalin per le palle con la minaccia di diffondere troppo velocemente tecnologie che farebbero crollare il consumo di gas, mettendo a quel punto il suo paese nelle condizioni di quando vi erano gli Zar.

Degli Arabi che hanno un sacco di dollari e di petrolio invece se ne strafregherà lasciandoli andare a picco nel loro petrolio, perchè lo zio Sam li detesta ma finchè poteva usarli lo ha fatto di buon grado.

Ci saranno parecchi cambiamenti se saranno svelate nuove tecnologie energetiche!!

Anonimo ha detto...

@ pluto
interessante "quadretto". quindi alla fine usrael vince "senza" sforzo,possibile che cinesi e russi si siano fatti infinocchiare cosi alla grande senza essersi accorti di niente?

katanga

corvo ha detto...

Nello scopo della Maieutica invito i commentatori a smettere di pensare agli scenari politici.
Qui si discute del bottnino da spartire senza ricordarsi che il suo proprietario é un nuovo giocatore, ben presente.
Passare all'esopolitica é il minimo necessario.
Ma l'esopolitica pecca di riduzionismo in quanto a motivazioni e provenienza dei nuovi giocatori.
I piú arditi dovrebbero iniziare a ragionare sull'Ontopolitca.
L'Ontopolitica é lo studio degli interessi relati a relazioni inter dimensionali e di come essi si riflettano sulla acquisizione e applicazione del potere.

Anonimo ha detto...

prima di partire con le analisi bisogna essere sicuri di cio' che si analizza e al momento non lo siamo. certo che gli avvistamenti ufo sono stati tanti (e' capitato pure a me) ma chi c'e' dentro gli ufo non li abbiamo ancora visti.

in ogni caso la condotta dell'america che non si interessa del protocollo di kyoto, che non si interessa all'esplosione del debito, alla caduta di questa economia, soprattutto quella industriale, fa pensare che abbiamo delle nuove carte da giocare.
vedremo quali saranno... ma per me una dichiarazione in tv non e' sufficiente, dovranno mostrare qualcosa anche dal vero. il problema mi sembra di capire che sia nel fatto che la massa non e' pronta a ricevere certe notizie, forse la crisi deve continuare ancora per un po' in modo da far cadere i vecchi pregiudizi e preparare il terreno ad un nuovo modo di pensare.
io ho la sensazione che debba passare ancora un po' di tempo.

indopama

Anonimo ha detto...

@ corvo
..azz "ontopolitica" non l'avevo propio mai sentita nominare,ma sembra interessante,potresti fornirci qualche spunto per informarci di piu'?
grazie

katanga

Anonimo ha detto...

Salve a tutti.

Ovviamente argomento interessantissimo.

Tutti voi avete sicuramente più cultura di quanta non ne abbia io e quindi mi perdonerete se dico cose magari... scontate.

1) A mio parere gli Ufo esistono, sarebbe troppo pretenzioso di essere solo noi in questo universo grandissimo de del quale sappiamo probabilmente solo una minima parte.

2) La situazione mondiale è piuttosto instabile causa crisi e condotte molto scorrette adoperate sinora dai governi e dai conduttori l'economia.

3) Proprio in relazione alla situazione attuale, come si colloca la eventuale rivelazione ufficiale?

4) Perché proprio ora parlarne? Servirà mica come scusante per nascondere qualcos'altro, oppure dovrà succedere qualcosa di "inevitabile" nel quale ci troviamo coinvolti noi terrestri insieme a queste Extra-presenze?

5) Credo che gli Ufo non siano una novità nemmeno per gli altri paesi (Russia per certo, Cina e paesi asiatici in genere... suppongo).

6) Potrebbero non essere i sistemi energetici il problema del quale preoccuparsi nei prossimi anni... o perlomeno non solo quelli (dubbio....)

7) Obama... perchè lui? Perchè gli Americani? Non poteva essere semplicemente il capo dell'ONU... o qualche altra autorità mondiale?

8) Le implicazioni religiose potrebbero essere altrettanto... delicate. Nel frattempo il Vaticano ha messo le mani avanti dicendo che "non escludono l'esistenza di creature extra-terrestri, facenti parte della Creazione di Dio" (le parole sono diverse sicuramente, ho solo fatto un riassunto a memoria....).

Tutto ciò è da valutare attentamente, soprattutto se, e quando, verrà ufficializzato; e in funzione di quanto verrà detto e quanto rimarrà comunque segreto...

Pace e Bene

GiBi

Anonimo ha detto...

Scusate il prosieguo...

I paesi a conoscenza sono sicuramente tutti i componenti Onu (si parla di 30 paesi almeno)... quindi dovrebbero essere già a conoscenza anche delle capacità tecniche e energetiche...

Inoltre, le esperienze sono sparse un po' per tutto il globo... basta pensare all'extra trovato nascosto dopo tanti anni (40 se non sbaglio) da una popolazione cilena... o meglio, probabilmente trovata dalla popolazione cilena 40 anni fa, e portato a nostra conoscenza (Italia1, tanto per dire) solo ora...

Quindi, direi che possiamo dare per certo che, se è vero che solo l'America ha la cosiddetta "Area 51", è anche vero che non credo siano solo loro gli "eletti" ad incontrarli e a custodirne i segreti.....

Anche in considerazione del fatto che gli avvistamenti più numerosi sono stati fatti in altre parti del mondo.... Italia ad esempio....

GiBi

Anonimo ha detto...

Complimenti, contributi molto interessanti da parte di tutti!

In particolare mi ha colpito l'ipotesi del "finale di partita" di markus, che mi sembra plausibile.

Ma anche il punto 7 di GiBi merita attenzione, è infatti una della questioni che più mi insospettisce.

Il fatto che tali entità abbiano stabilito un contatto "privilegiato" e segreto con i rappresentanti di una sola nazione, per di più dei soggetti con una "discutibile" caratura etica e morale(militari, agenzie segrete), alimenta la sensazione che tali contatti non siano orientati ad influenzare in modo benefico il cammino dell'umanità.

Infine: bravo Corvo con il suggerimento di cominciare a pensare in termini di Ontopolitica.
Ma a questo punto la domanda è: su quali basi ontologiche ci fondiamo, e di quali strumenti cognitivi dovremmo dotarci, per ragionare di relazioni "inter-dimensionali"?
La cosa mi sembre rilevante.

Saluti.

Donato Cavallo

Pluto ha detto...

@ GiBi:

Scusa la mia curiosità.. ma vi sono motivi. GiBi per cosa sta? Di dove sei e perchè usi "Pace e Bene"? Sarebbe una bella sorpresa sapere che sei una persona che conosco.. che si firmerebbe GiBi e saluterebbe così.

corvo ha detto...

u quali basi ontologiche ci fondiamo, e di quali strumenti cognitivi dovremmo dotarci, per ragionare di relazioni "inter-dimensionali"?

Questa é la migliore domanda che sia stata posta.
Questo blog é nato per darvi una risposta, o almeno gli elementi perché ognuno arrivi a questa risposta.
Ma come chiunque puó immaginare la risposta non sará nulla di "comodo" per le nostre comuni concezioni di realtá.

Anonimo ha detto...

CSN

Allora dacci qualche risposta, tanto chi continua a seguire il blog non credo si aspetti indicazioni "ordinarie".

Credo che chi segua questo, il blog di pluto, o di felice lo faccia proprio per una curiosità innata ed insofferenza alle notizie spazzatura.

Poi sta al singolo interpretare e filtrare le informazioni.

Anonimo ha detto...

@ Pluto

Sono Toscano... GiBi sta per G.B. ossia le iniziali del nome... in realtà ho due nomi...

Ecco spiegato il tutto...

Ci conosciamo?

GiBi

Pluto ha detto...

Ora si! :)
Se fossi stato Veneto allora potevamo conoscerci anche prima...
A presto,

Black Monday ha detto...

Qui trovate la traduzione completa dell'articolo

http://globalicidio.blogspot.com/2009/10/lannuncio-ufficiale-sullla-vita.html

Anonimo ha detto...

siamo in luglio 2012..e allora?

Posta un commento

Grazie della tua opinione. il tuo commento sará pubblicato dopo una verifica.