22 novembre 2009

Elementi di Ontopolitica: Attori, Ambiente e Relazioni


Introduzione

Nei precedenti 10.000 anni di storia umana (conosciuta o dimenticata che essa sia) una quantitá enorme di Ontologie sono state create per descrivere gerarchie di creature.
Alcune di esse sono particolarmente ricche e dettagliate e potrebbero efficacemente aiutarci a spiegare il problema.
Ci si potrebbe chiedere quindi se valga la pena di crearne una nuova ad hoc.  La  mia motivazione nel farlo risiede nel desiderio evitare di cadere nella trappola dell'etichetta.
Usando una semantica nuova (significante) ci liberiamo di tutti i concetti culturali associati ai termini (significato).
Speriamo in questa maniera di creare una base per una discussione libera da pre-giudizi nel senso originale di giudizi dati a priori.
In questo senso i concetti presentati qui rappresentano un vocabolario la cui base sarà usato in successivi articoli.

Questo articolo viene ripubblicato dopo essere stato rivisto.

Attori

Gli attori sono i protagonisti della nostra storia, essi operano in un Ambiente e sono connessi da Relazioni

Ontologic Conscious Entity


Un entitá auto conscia del proprio aspetto ontologico od OCE. Qualunque entitá che sia consapevole di se stessa appartiene a questa categoria. Rappresenta il super tipo astratto da cui ereditano tutti gli attori descritti qui.

Esempio
gli esseri umani (TBE, vedi sotto) ereditano le caratteristiche OCE. Anche un alieno (EBE, vedi sotto)  é una OCE. Un "Angelo" (EME, vedi sotto) anche; come pure un folletto é una EME, ma di livello differente;
un Computer invece no. Tutte queste categorie (umano, alieno, angelo, folletto) sono state create dall'umanitá in diversi periodi storici e non descrivono necessariamente il reale bensí la cultura di riferimento.

Terrestrial Biological Entity



Gli esseri umani (Terrestrial Biological Entity o ETB) sono OCE in PMP (vedi sotto). Ovvero consapevoli e operanti nelle 3 dimensioni, che si muovono linearmente sulla quarta (il tempo).
Una minoranza di essi riesce anche ad interagire con dimensioni (o densitá) superiori alla IV.

Apparenza fisica:
Rappresenta lo stereotipo di umanoide. Diversi colori di pelle, capelli e occhi. Statura variabile fra 1.10 e 2.20 m.

Extraterrestrial Biological Entity

Un extraterrestre in senso "classico". Ovvero un OCE che é nato su un pianeta diverso dalla Terra. A parte ció ha tutte le caratteristiche di un TBE.
Nel senso di questa definizione, i Robot biologici, in quanto privi di autocoscienza, non apparterrebbero alla categoria degli EBE. Secondo diversi rapiti i Grigi sarebbero appunto robot. tuttavia nel dubbio se siano o meno autocoscenti li includiamo qui.
Questi tipi sono completamente fisici e sembrano visitare la Terra solo sporadicamente e in piccoli gruppi. Date le loro limitazioni fisiche e di risorse, che gli impedirebbero di recarsi sul nostro pianeta terra in gran numero, senza essere rilevati e predati da EME più avanzate (vedi sotto).

Apparenza fisica:
il 90% dei reports descrivono un tipo umanoide. Secondo un contattato intervistato da J. Vallé il tipo umanoide sarebbe connesso al super tipo OCE.

Extraterrestrial Materialized Entity

 é un essere dotato di coscienza che opera coscientemente nelle dimensioni dalla quinta in poi (MEP, vedi sotto).

Apparenza fisica:
il 90% dei reports descrivono un tipo umanoide. Alcuni rapporti di rettiloidi e insettoidi rientrano nel tipo umanoide.


subtipi
  •   Ultraterreni Puri:
          Questi esseri completamene immateriali e impersonali, sono intelligenze archetipe,  con funzione percepita dai TBE di Dei o emissari divini di alto calibro.
          Termini come "Dei" sono approssimazioni di questi esseri. Essi sono in gran parte assenti dalla letteratura UFO, ma sono citati in alcuni testi canalizzati, religiosi o spirituali, comunque li si voglia definire. Non sono coinvolti in rapimenti o di avvistamenti UFO.
      
  • Metaterrestri Maggiori :
  • Soggiornano prevalentemente in un immateriale, iperdimensionale, stato di pura coscienza di là dello spazio-tempo, ma materializzano corpi e/o veicoli in base alle esigenze del momento se vogliono interagire con il PMP (vedi). Svolgono funzioni di consiglieri, insegnanti, amministratori, autorità di vigilanza, e  altre posizioni di guida. La loro attenzione è più sulle questioni metafisiche, nel dare direttive e le istruzioni ai metaterrestri  inferiori sulla base della loro comprensione superiore e prospettive più ampie.  Termini come "Arcangeli" sono approssimazioni di questi esseri.

  • Metaterrestri di Mezzo:         
    A cavallo tra gli Stati immateriali e materiali dell'essere. Possono materializzare temporaneamente corpo fisico e navi fisica nel nostro mondo che possono essere toccate, studiate, e  reverse engineering dagli esseri umani TBE (vedi), anche se i loro corpi e le navi possono smaterializzarsi tornando in forma iperdimensionale non fisica. Possono direttamente proiettarsi nella nostra realtà con facilità. Avvistamenti di Alieni che camminano in mezzo a noi facendo finta di essere umani, ma che sono gli osservatori e gli agenti di principi piú sottili, possono rientrare in questa categoria. Il loro obiettivi e mezzi sono equamente divisa tra lo spirituale e le questioni materiali.  Termini come "Angeli" sono approssimazioni di questi esseri.
          
  • Metaterrestri Minori:
    Esistono principalmente in forma materiale, ma sono un po sfasati al di là delle nostre percezioni. Potrebbero essere  abitanti di un piano parallelo fisico o anche viaggiatori del tempo o di  timeline parallele. Il loro regno nativo è uno stato dello spazio-tempo spostato lievemente dal nostro, che tuttavia differisce dalla completa dematerializzazione e/o dall'uscita dallo spazio-tempo. Invece di proiettare con la consapevolezza una nave temporanea nel PMP, come fanno le EME piú avanzate, più probabilmente ne spostano una già esistente. Sono completamente tangibili nel loro ambiente nativo.Quando un essere umano si sposta dalla loro dimensione, ovvero nella parte del MEP che essi occupano,  puó interagire con loro in un modo fisico. Lo stesso quando loro si spostano comletamente nel PMP (vedi sotto) .  Rispetto ai Metaterrestri superiori, sono più preoccupati di questioni scientifiche, strategiche e diplomatiche, anche se con un occhio all'espetto spirituale e le considerazioni etiche. Termini come "Folletti" o "Goblin" sono approssimazioni di questi esseri.

Ambiente

L'ambiente é lo spazio nel quale gli attori svolgono la loro funzione.

Metaphysical Existence Plan


L'insieme dei piani Metafisici di esistenza.
Il MEP non é un singolo piano ma una gerarchia di piani il cui numero varia secondo le diverse testimonianze culturali fra 4 e 400.
Esso puó includere i piani piú sottili del nostro universo come quelli di universi paralleli connessi ad esso.
Le relazioni del MEP con il PMP (vedi sotto) non sono statiche ma hanno natura ondulatoria.
Ovvero la posizione relativa dei MEPs rispetto a al PMP dipende dal tempo.

Esempio


faerieland é un non-luogo di tipo MEP descritto nelle leggende nordiche in cui il tempo scorre in maniera diversa (tipicamente piú veloce) che nel PMP e popolato di creature EME chiamate Fate e folletti.

Phisical Manifestation Plan



Il piano di esistenza tridensionale in cui sono consapevoli i TBE e gli EME.

Esempio

Il nostro pianeta Terra inteso come la percezione tridimensionale che i suoi abitanti umani ne hanno.

Relazioni fra gli attori e l'ambiente


Di sopra vediamo un riassunto delle relazioni esposte precedentemente.

Catalistic Catartic Event



Un punto nel tempo (evento) nel quale un essere consapevole (OCE) decida che si sia verificato un evento degno di nota con conseguenze socio storiche (comunque le si definisca) o Intimo/personali.

Esempio


L'11 settembre 2001 é stato definito come il giorno he ha cambiato la storia, per quanto il numero di morti non sia stato particolarmente alto rispetto ad altri eventi del precedente decennio.

Modello degli Eventi


Influencing Conscious Event



Un evento capace di influenzare la coscienza modificandola in maniera temporanea o permanente.

Esempio


Osservatori come Vallee hanno notato che gli UFo si comportano come Sistemi di controllo della Coscienza.

Conscious  Influenced Event

Un evento che é influenzato dalla coscienza. Rientrano in questa categoria tutti quegli eventi cosiddetti paranormali.

Esempio
nell'articolo La realtá inventata parte I abbiamo introdotto l'esperimento di Cordaro e Ison con i vermi, nel quale le aspettative dello sperimetatore incidevano direttamente sui risultati.

Technology Aided Consciousness



Una tecnologia che aiuta la coscienza a raggiungere specifici stati.
la TAC é una tecnologia che aiuta la coscienza significa che abbiamo una tecnologia che aiuta a raggiungere stati coscienziali speciali. Sotto questo aspetto numerose opere monumentali che costellano il pianeta sono TAC.

Esempio


Il nostro pianeta é costellato di enormi architetture TAC. Una delle piú famose é Teotihuacan, in Messico il cui nome significa "il luogo dove gli uomini diventano dei".

Conscious Aided Technology



Una tecnologia direttamente controllata dalla Coscienza.
La CAT é una tecnologia controllata dalla coscienza. Significa manovrare una cosa con il pensiero. Alla IBM ci stanno giá studiando. Ma da attualmente nella ricerca pensiero = impulsi elettrici del cervello invece Greer descrive come gli UFO funzionino con la MENTE.

Esempio

Se si prende un UFO lo si smonta si scopre che il PILOTA e la MACCHINA sono interfacciati perché é la COSCIENZA del pilota che pilota la macchina.
La supposta monalisa EBE, che sarebbe stata trovata sulla luna dall'equipaggio dell'Apollo 20, sembrerebbe essere stata connessa alla sua astronave con il suo corpo.

18 commenti:

Anonimo ha detto...

ha senso descrivere ad un bambino il funzionamento del carro armato se poi lui che e' ancora meno di un metro non riesce a raggiungere i comandi?

se prima non scopriamo i nostri potenziali e' inutile indicare le strade su cui potremmo esprimerli. queste strade resteranno sempre le strade di un altro, non la nostra.

indopama

Pluto ha detto...

@ Indopama:
esistono due strade nel cammino verso la conoscenza.
La prima è quella che dallo studio, si raggiunge quella sapienza che apre le porte alla sua applicazione.
E' il caso, per esempio, degli scienziati che studiando la teoria degli atomi, riescono ad afferrarne alcune sue parti e ad utilizzarne l'energia. Quindi in quest'ordine: studio, comprensione ed esperienza.
Si può applicare anche alla nostra situazione. Cerchiamo chi siamo (studio), giungiamo ad un livello superiore di conoscenza (non dico alla conoscenza) e poi passiamo ad interagire con le altre entità.
La seconda via è quella del caso: uno scienziato nota un fenomeno, come ad esempio Newton notò la forza di gravità, lo applica nei suoi esperimenti per poterlo studiare e da questo studio ricava il suo concetto di realtà.
Newton era un alto Iniziato, olretutto.. quindi questo procedimento non è a priori sbagliato.
Quindi in questo caso l'ordine sarebbe esperienza, studio e comprensione. Eventualmente ulteriore esperienza e applicazione sulla base di un corpus più articolato di conoscenza.
Nel nostro caso l'esempio si può definire così: esperienza del contatto con alter dimensioni e/o entità, per mezzo di esso lo studio del fenomeno (conformazione dell'Essere) e sua conoscenza ad un livello superiore.

Le tappe sono solo tre: sperimentazione, studio e conoscenza, ma le strade che congiungono le tre numerose e possono essere messe in ordine diverso.

Io sono per questa seconda forma di ricerca per giungere alla conoscenza.

Anonimo ha detto...

@pluto
mai come oggi esistono tante persone che vanno a scuola. ti sembra che questo abbia portato a dei grossi salti di conoscenza? sta tutto migliorando attorno a te? a me sembra che siamo fermi a 100 anni fa.
no, i grossi salti rientrano in quello che tu chiami caso e ne dobbiamo prenderne atto.

sai perche' dico di conoscere se stessi e cercare una connessione col divino, con la fonte?
perche' ho visto persone in indonesia con uno studio elementare darmi, in momenti particolari, informazioni di un livello altissimo, erano semplicemente in contatto con la fonte che e' dentro ognuno di noi.

Anonimo ha detto...

Gli EME sopra descritti somigliano molto ai DEVAS buddhisti. Ma rispetto alla cosmogonia buddhista manca parecchia roba.....

KingsGambit

corvo ha detto...

@KingsGambit
Non solo a loro ma a tutto un insieme di creature descritte da numerose culture intorno al pianeta.
Non é intenzione riprodurre nessuna cosmologia, che nel loro contesto hanno tutte la loro ragione di essere, bensí di creare una serie di termini staccati da qualunque esistente definizione.

corvo ha detto...

mai come oggi esistono tante persone che vanno a scuola. ti sembra che questo abbia portato a dei grossi salti di conoscenza?
Questo non dipende dalla scuola in se Indo, ma da come essa venga fatta.
Il fine della scuola istituzionale é di creare dei perfetti consumatori integrati in una societá materialistica, non degli esseri umani felici.

Anonimo ha detto...

La teoria è interessante, specie con l'approssimarsi del 2012. Sto leggendo un romanzo nel quale si ipotizza che i vari piani si possano intersecare ogni 13000 anni. Tu ritieni che possa esserci un nesso tra queste cose?

P.S. Bello il blog, complimenti.

KingsGambit

Anonimo ha detto...

esatto corvo,
la scuola e' solo un nome, l'importante e' la conoscenza che trasmetti agli studenti.
io per esempio non mando i miei figli a scuola perche' non credo che questa conoscenza possa servirgli da adulti. sta a noi discernere assumendoci le responsabilita' di cosa vogliamo conoscere. siamo noi che costruiamo la conoscenza che desideriamo.

indopama

Anonimo ha detto...

dimenticavo... mi unisco ai complimenti di KingsGambit.
:-)
indopama

Pluto ha detto...

@ Indopama:
La scuola offre degli strumenti che ci permettono di capire, conoscere e studiare.
Noi non siamo certamente migliori della gente che viveva cent'anni fa, ma sicuramente abbiamo una possibilità maggiore di accesso alla conoscenza di allora. E questo vale specialmente per le classi meno abbienti.
A meno che tu non fossi un nobile, un proprietario terriero o un industriale, le cose che dici, Indopama, cent'anni fa ti sarebbero sembrate assurde, inimmaginabili ed impensabili. Si. Impensabili perchè non avresti avuto nessuno strumento per poterle conoscere e pensare.
Questo dono ci è stato dato dalla scuola.
Le persone a cui ti riferisci, che con la licenza elementare hanno accesso ad informazioni di altissimo livello sono purtroppo limitate ad una ristretta cerchia che ha avuto la fortuna di nascere e crescere in un determinato contesto sociale, economico e spirituale.
Tu, senza scuola, ne saresti stato precluso, dovendoti occupare meramente della coltivazione dei campi mentre io badavo al porcile e Corvo alle galline (legge di attrazione). Di certo non avresti neppure immaginato esistesse a 6000 Km da dove avresti vissuto una religione ed una filosofia simile.
Parallelamente la scuola ci offre alcuni valori: alcuni di essi sono utili - non siamo di questo mondo ma viviamo in questo mondo - e altri dannosi: eccessiva competitività e consumismo e tutte le cose che hai detto.
Però non va buttata la vasca del bagno col bambino dentro ne' si può sputare nel piatto in cui si è mangiato.. per ricorrere a due perle di saggezza popolare che cent'anni fa erano molto più in voga di oggi, essendo la principale fonte di trasmissione della cultura.

Parallelamente alla scuola è la famiglia che deve trasmettere i valori. E è proprio questo, e non la scuola, il problema. Quante famiglie realmente trasmettono i valori?
E i ragazzi cosa è più verosimile facciano? sono per la maggior parte lasciati educare dal caso (buone compagnie.. amicizie) o la loro educazione viene programmata, magari attraverso l'uso di associazioni giovanili come gli scout?

Mi spiace Indopama che ogni volta che scrivo su ciò che dici contraddica quello che tu posti.. Se dici qualcosa che approvo di solito taccio perchè è inutile fare eco.. ti giuro, niente di personale e anzi ti confermo la mia profonda simpatia. ;)

Anonimo ha detto...

Tutto molto interessante e molto ben scritto, finalmente si comincia a fare un po' di ordine sulle sigle da te usate (corvo) e sul loro significato.
Premesso che devo ancora studiarmi la lezione [:D] pongo alcune questioni:
- in un certo senso, nel passato, gli uomini erano in grado di comunicare con esseri extradimensionali, meglio di quanto lo sappiamo fare oggi;
- una descrizione dettagliata della realtà multidimensionale come quella fatta nel post, necessita di una grande quantità di informazioni "riservate" che comunque presuppongono una casistica molto diffusa di tali fenomeni;
- queste entità, hanno una vita propria, si riproducono, hanno "sentimenti", dormono, etc.?

In ultimo, il link alla trasmissione "Misteri" lo avrei evitato, rende il tutto assai meno "credibile".

Complimenti al Corvo per il suo lavoro.

Gurunibiru

Anonimo ha detto...

Ottimo lavoro, Corvo!
Ci fornisce una base sufficientemente estesa per cominciare ad intenderci. Sostanzialmente sono d'accordo con le categorie e le distinzioni effettuate.

Un'unica osservazione:
Attribuisci gli EME alla quinta dimensione ed oltre. Personalmente, non appena superiamo la quarta, faccio fatica a gestire il discorso sui piani di esistenza in termini di "dimensioni", perciò preferisco ragionare in termini di "regni ontologici" (l'uomo è alla fase terminale del 3° regno, in transizione verso il 4°, ove esistono già entità super-umane). Ma come dicevi le dimensioni individuate hanno un numero variabile a seconda della scuola di pensiero cui si fa riferimento, pertanto mi sembra una cosa poco rilevante.

Ieri ho partecipato ad un convegno sul contattatismo in quel di Milano del quale vi vorrei raccontare qualcosa.
Innanzituttto un interessante intervento di due ricercatori che, facendo riferimento al Disclosure Project, presentano un quadro generale sulla situazione esopolitica che in sostanza conferma quanto emerso in queste pagine: il ruolo storico del Majestic12 nella gestione del contatto e del cover-up; la peccaminosa relazione tra alieni (EME) deteriori e Governo Ombra (il complesso militar-industriale) interessato a carpirne conoscenze scientifiche e tecnologia con il fine di aumentare il proprio potere su scala globale; la crisi politica statunitense in cui ormai la cosa pubblica è gestita da numerose agenzie governative e/o private al di fuori di ogni controllo legittimo.
Annunci massivi di contatto alieno sono considerati molto probabili nel prossimo futuro, ma è consigliata totale diffidenza qualora fossero diffusi dalle suddette elite. Un punto focale sembra essere quello relativo alla gestione della tecnologia free-energy, il Governo Ombra non desidera certo rinunciare all'esclusiva di cui ha goduto finora in merito, cosa che rischia di avvenire con i pubblici annunci.
Particolare interessante: il GO disporrebbe ormai di una tecnologia in grado di aprire "varchi dimensionali" a piacimento!

Un ricercatore, orientato su un piano metafisico/spirituale ha sostenuto che la maggioranza dei contatti e avvistamenti che avvengono attualmente sono orientati all'inganno e a distogliere le masse dai percorsi di progresso spirituale personali, senza specificare se siano di natura umana-militare o ET.

Poi un famoso contattato ligure ha ricordato che 11 delle 12 luci presenti su un misterioso oggetto affidatogli in custodia (contro la sua volontà) da entità extraterrestri 30 anni fa si sono accese, ne manca una soltanto. Gli stessi Dargos gli avevano predetto che entro la fine del 2010 sarebbero tornati....

Infine, la testimonianza per me più interessante, quella relativa ai portali dimensionali, con frequenti passaggi di UFO, che vengono regolarmente osservati in quel di Bosio (Alessandria), con testimonianza umane e visive molto convincenti. Vi sono stati anche contatti di tipo telepatico, di natura amichevole e positiva.

Ho omesso i nomi per discrezione, ma chiunque se interessato può trovare tutto in rete.

Saluti.

Donato Cavallo

Faurio ha detto...

Ottime spiegazioni per cercaredi affrontare gli argomenti con nuovi punti di vista senza pregiudizi.

A Donato Cavallo tiro le orecchie, potevi anche mettere 2 righe per informare gli altri utenti del convegno. Magari qualcuno avrebbe potuto anche decidere di parteciparvi.

saluti
Faurio

corvo ha detto...

- in un certo senso, nel passato, gli uomini erano in grado di comunicare con esseri extradimensionali, meglio di quanto lo sappiamo fare oggi;
è esatto.
Un tempo gli Dei camminano sulla terra, ora non piú.
Ció dipende dalla natura del tempo e dalla dinamica delle dimensioni.
Articolo in preparazione.

una descrizione dettagliata della realtà multidimensionale come quella fatta nel post, necessita di una grande quantità di informazioni "riservate" che comunque presuppongono una casistica molto diffusa di tali fenomeni;
La casistica é ENORMEMENTE diffusa, solo che viene mantenuta separata a causa della nostra tendenza ad atomizzare la Realtá.
Inoltre i detentori di questo sapere fanno di tutto per non renderlo accessibile a tutti.

- queste entità, hanno una vita propria, si riproducono, hanno "sentimenti", dormono, etc.?
In generale si.
Man mano che si sale nella scala dimensionale diventa sempre piú difficile attribuire queste funzioni che noi giudichiamo "normali".

corvo ha detto...

Annunci massivi di contatto alieno sono considerati molto probabili nel prossimo futuro, ma è consigliata totale diffidenza qualora fossero diffusi dalle suddette elite.
è uno dei messaggi principali di questo blog.
Qualunque annuncio sarebbe basato sulla presenza di EBE e sul nostro scambio tecnologico con loro (in cambio di cosa??). A quel punto gli scettici smetterebbero di attaccare "quelli che credono ai marziani" e inizierebbero con "quelli che credono nei folletti".
Una menzogna si sostituisce alla prossima.

Un punto focale sembra essere quello relativo alla gestione della tecnologia free-energy, il Governo Ombra non desidera certo rinunciare all'esclusiva di cui ha goduto finora in merito, cosa che rischia di avvenire con i pubblici annunci.
e vero. Tuttavia non esiste un partito monolitico bensí 3 correnti principali:
- disclosure with Hope <--- Obama e la marina
- disclosure with Star Wars <--- L'esercito degli USA
- Business as usual <--- L'aviazione (space command) e la NSA

Faurio ha detto...

Spiegati meglio:
- disclosure with hope: significa che daranno parzialmente accesso a tecnologia aliena?
- disclosure Star Wars: presunta guerra contro EBE, e la tecnologia?
- Business as usual: ci dicono che ci sono gli alieni ma per il il popolo non cambia nulla.

saluti
Faurio

corvo ha detto...

Nel primo scenario la disclosure ci porta nuove tecnologie, posti di lavoro e un futuro radioso( per l'America).

nel secondo scopriamo che gli alieni cattivi ci vogliono distruggere e veniamo chiamati alla resistenza armata.

Nel terzo caso prevale la politica del silenzio e della negazione che ha regnato negli ultimi 60 anni.

Mauro ha detto...

MMhhh, può darsi che il tuo livello culturale sia
troppo elevato per me...
Faccio un pò fatica a seguirti!!!
Gli alieni sarebbero per la maggior parte entità
di altre dimensioni...
Una domanda, in che lingua parlano?
Utilizzano una foram di scrittura?

Ciao

Mauro

Posta un commento

Grazie della tua opinione. il tuo commento sará pubblicato dopo una verifica.