10 gennaio 2010

Elementi di Ontopolitica: dinamica dimensionale e mutamenti nella coscienza



Gli scienziati della NASA hanno accertato l'intersezione di 2 problemi: il deterioramento della magnetosfera terrestre coniugato al cambiamento della polaritá magnetica del Sole.




A partire dal 2007 a NASA ha piazzato in orbita una serie di Satelliti chiamati Themis che per la prima volta offrono una visione steroscopica del Sole.

I satelliti della missione Themis hanno appurato l'anno scorso due grandi "buchi" nella magnetosfera terrestre, la regione intorno al nostro pianeta che ci protegge da gravi tempeste solari. Ora, intorno 2012, il poli magnetici solari si invertiranno. Questo fa parte di un ciclo che avviene ogni 22 anni nel sole.

Allo stesso tempo anche polaritá magnetica del nostro pianeta si sta invertendo. Sembra che il processo di migrazione dei poli magnetici si sia velocizzato. La velocità dello spostamento dei poli è passata da 11 a 60 Km/Anno in direzione della Siberia.
Se teniamo conto che parlando si accelerazioni la distanza è proporzionale al quadrato del tempo, possiamo immaginare rapidi cambiamenti di velocità in futuro.





La NASA ha scoperto che terra e il sole hanno entrambi un allineamento magnetico (nord e sud) quando questo allineamento é opposto, paradossalmente siamo piíu protetti dalle radiazioni.
Quando i due corpi celesti hanno la stessa polaritá la terra assorbe maggiori radiazioni.


In quel periodo una tempesta solare massiccia raggiungerà la terra - di solito questo non è un problema - ma a causa delle 'crepe' nella protezione offerta dalla magnetosfera terrestre esse ci potranno colpire in modo violento. 
In questa maniera la radiazione elettromagnetici potrá causare molti problemi alla vita come noi la conosciamo.  Alcuni esempi: disattivazione satelliti di comunicazione e telefoni mobili, cancellazione di dati su supporto magnetico, disturbi del sonno  e avvelenamento da radiazioni degli esseri umani. 

La NASA ha lanciato una serie di allarmi pressanti riguardanti il "tempo spaziale".



Anche la Terra stessa dovrá assorbire le radiazioni e  energia extra Questo potrebbe far sì che i si verifichino cambiamenti all'interno del nucleo della Terra - con l'energia aggiuntiva che deve essere ri-dissipata dalla terra, per esempio  formando vulcani nuovi e con movimento della crosta (terremoti).  



Ma come abbiamo giá riferito gli effetti piú rilevanti potrebbero essere sulla psiche umana (grazie a Luciano per l'aiuto sostanziale).


nella Paper "The solar wind and hallucinations: a possible relation due to magnetic disturbances" il Dottor Randal dell'Universitá dello Yowa scrive

Evidence is accumulating on the effects of celestial bodies and our Outer-Space environment on organisms including humans. The Sun and Moon have both shown measurable effects on human behavior  
In particolare l'emissioni di radiazioni solari ha una diretta correlazione con l'esplodere di disturbi schizofrenici nella popolazione. Fra il 1977 e il 1987 circa 1900 pazienti di un ospedale psichiatrico furono testati comparando la presenza dei loro sintomi con 10 parametri del magnetismo terrestre e  una stretta correlazione fu trovata.

per provare se la teoria fosse vera un gruppo di ricerca ha provato a causare questo tipo di allucinazioni magnetiche. Hanno scoperto che il 20-30 5 della popolazione é particolarmente sensibile e che determinate frequenze devono essere usate per almeno 20 minuti per ottenere gli effetti sopra citati.

Ecco i dati rilevanti
  • Magnetic field frequency: 0.1 to 30 Hz
  • Magnetic field amplitude (flux density): 100 to 5000 nT
  • Time varying ‘complexity’: 1ms to 100s+ period
  • Length of exposure to EIFs Over 20 minutes [if static]
  • Brain susceptibility Some 20 - 30% of the population


Ma se la nostra teoria di un progressivo incremento di queste radiazioni fosse corretta chi sarebbero i primi a risentirne? gli Astronauti e i piloti d'aereo. Sui primi abbiamo diverse conferme


Vladislav Volkov, morto in missione nel 1971, assieme ad altri 2 colleghi, raccontò che una volta nel cuore della notte cosmica udì un latrato di cane e poi il pianto di un bambino. Gheorghi Grechko fu assalito da un incontrollabile raptus di paura e di angoscia, “come se una tigre mi stesse saltando addosso alle spalle”, quando la sua navicella passò sopra il Capo di Buona Speranza. Il collega Aleksei Leonov, invece, udì della musica classica proveniente dallo spazio!

Esperienza comune a tutti gli astronauti in missione risulta essere poi la percezione, spesso inquietante, di “presenze invisibili”nei dintorni della navicella. Uno cosmonauta, dopo aver ottenuto da Butusov tutte le garanzie sul suo anonimato, ha detto addirittura di aver parlato con una entità ultraterrena. “Sono un tuo antenato. Sei arrivato troppo presto. Non star qui. Ritorna sulla Terra. Non violare le leggi del Creatore”.

Serghei Cricevski provò invece un’esperienza nuova credendo di essersi trasformato in una creatura ormai scomparsa! “Mi sembrava di essere diventato un dinosauro e di muovermi con le mie grosse zampe su un pianeta sconosciuto”. Valeri Sevastianov e Glaskov hanno invece sperimentato un’illusione ottica inspiegabile. Entrambi pensavano di trovarsi a poche decine di metri sopra la Terra: Savastianov ha avvistato da lassù, malgrado sia impossibile da una abissale lontananza di 300 chilometri, “la città di Soci, le strade, la casetta a due piani dove sono nato”. 

Sui piloti ci da notizia Luciano
Ieri ho avuto la possibilità di parlare con un medico della aeronautica italiana, responsabile dei controlli fisici dei piloti di aerei di linea. Le ho chiesto se aveva notato un incremento di incidenza di schizofrenia o di sintomatologia di tipo "Allucinazioni" tra i piloti di aerei. Lei mi ha detto di si, che si vede un incremento, soprattutto nei piloti di voli transoceanici 

CONCLUSIONE

In questo articolo abbiamo presentato una serie di fatti fisici che supportano  la tesi di un cambiamento nel funzionamento della coscienza umana che é in progresso. Esso potrebbe essere causato da una serie di caratteristiche che noi percepiamo come fisiche.
In una prossima puntata del diario ne approfondiremo l'aspetto ultrafisico.

14 commenti:

luigiza ha detto...

Porca puzzola Corvo, già io sono, per le conoscenze che possiedo, un catastrofista convinto, ma adesso che aggiungi anche le tue informazioni, dimmi, che devo fare ? Suicidarmi forse ?
luigiza

ercole28 ha detto...

@Luigiza
non avere fretta....
per "quello" c'è sempre tempo!!!!

@corvo
ottima idea quella di 'twittare' gli aggiornamenti del blog!

kilkenny1975 ha detto...

Una domanda,
esistono dati pubblicati che classificano quel 20/30%.
Sono curioso di capire cosa li accomuna.

Anonimo ha detto...

Ma la nube interstellare di un tuo articolo precedente come si relaziona con questa inversione dei poli magnetici solari?Le due cose sono in qualche modo accumunate?
Grazie.

Nick

corvo ha detto...

aggiungi anche le tue informazioni, dimmi, che devo fare ? Suicidarmi forse ?
Non posso dirti quello che devi fare ma in ogni caso sconsiglierei il suicidio. Questo Diario vuole essere un invito a riflettere sulle circostanze nelle cui ci troviamo; che, in una maniera o nell'altra, lo stile di vita a cui siamo abituati non ha futuro.
Se l'umanitá ha un futuro esso passa per una sua profonda evoluzione, fisica e spirituale.

esistono dati pubblicati che classificano quel 20/30%. Sono curioso di capire cosa li accomuna.
Nonm so se esistano dati in proposito (proveró a cercarli) ma ti posso dire cosa li accumuna: una certa predisposizione genetica.

Anonimo ha detto...

Certo che di questi periodi... riscaldamento globale, pole shifting, terremoti, allagamenti, vulcani in eruzione, allucinazioni....

Ma... che bello! E' la fine del mondo!

GiBi

P.S. Era solo una battuta... credo!

corvo ha detto...

@Nick
dipende da quale versioni cerchi: secondo la NASA non hanno nulla a che fare. Il sole inverte la sua polaritá ogni 22 anni.
La terra ogni 10.000 anni.
Le nubi interstellari .... beh non esistono in quella forma.... almeno fino a quando non ce le troviamo sotto il naso.

Questo Diario sta provando ad indicare le connessioni che esistono fra diversi temi e operare una disclosure (io preferisco "rivelazione") su di essi.
Dai un occhiata agli articoli precedenti, inparticolare a quelli sul tempo frattale e la dinamica dimensionale

corvo ha detto...

Certo che di questi periodi... riscaldamento globale, pole shifting, terremoti, allagamenti, vulcani in eruzione, allucinazioni....
Beh Gibi, in effetti il contemporaneo avvenire di questo insieme di cose lascia riflettere, no?

Ma... che bello! E' la fine del mondo!
é la fine di QUESTO mondo.
Quanto essa sará una minaccia o una possibilitá dipenderá dalla nostra ammissione della fine di questa epoca (o mondo) e alla preparazione a quello successivo.

luigiza ha detto...

Corvo, andiamo, stavo scherzando. Mica intendo suicidarmi davvero, anche io ho una missione da compiere. Ma non per conto di mio papà !
luigiza

Anonimo ha detto...

Iniziamo

1 la missione themis ha appurato un buco nella magnetosfera, non sappiamo se questo c'è sempre stato.
2 il sole inverte i poli ogni 11 anni, non 22.
3 la terra non li inverte ogni 10.000, questo è un dato
errato
4 i poli non si stanno invertendo, lo spostamento di 64km non è un'anomalia.
5 le previsioni sul massimo solare in questi mesi sono notevolmente cambiate, da un 140 SN siamo scesi ad 80, tutta quella storia è una bufala.Siamo in una fase di minimo solare storico.

Questo articolo è la dimostrazione che quando vuoi davvero una cosa tutte ciò che ti sta attorno lo riconduci a ciò che più desideri.Mi dispiace, ma non è così.Lasciamo parlare gli astroficisi di astrofisica, tu continua a parlare di cose astratte, che leggere quello lo preferisco enormemente


Vincenzo.

Anonimo ha detto...

PEr quanto riguarda l'influenza del magnetismo terrestre con la ghiandola pienale, quello è un altro discorso, ma neanche quello può essere ricondotto a quanto hai scritto tu sopra.

Ciao

Vincenzo

corvo ha detto...

@Vincenzo
1. NASA's five THEMIS spacecraft have discovered a breach in Earth's magnetic field ten times larger than anything previously thought to exist.
http://science.nasa.gov/headlines/y2008/16dec_giantbreach.htm

2. http://en.wikipedia.org/wiki/Solar_maximum
3. Quello era un commento scritto di getto. il senso é che il processo DOVREBBE durare 10.000 anni:
These events occur on a scale of tens of thousands of years or longer.
http://en.wikipedia.org/wiki/Geomagnetic_reversal

4. I poli magnetici della terra si stanno invertendo:
At present, the overall geomagnetic field is becoming weaker
http://en.wikipedia.org/wiki/Geomagnetic_reversal

l'articolo afferma che la loro velocitá di spostamento é salita in misura esponenziale e porta dati in proposito.

5. Io faccio parlare Michio Kaku di astrofisica
http://www.youtube.com/watch?v=lPLjnqS8UeY&feature=player_embedded
il quale lancia precisi avvertimenti che sono esattamente gli stessi descritti in questo articolo. Il concetto dell'articolo é che il massimo solare coniugato con un buco nella magnetosfera ne accentuerá gli effetti.

Anonimo ha detto...

letteralmente "on a scale of tens of thousands" significa "sulla scala di decine di migliaia" - ovvero calcolato su un certo numero di decine di migliaia, nella prassi potrebbero essere "2" tens, oppure "8" tens, oppure anche "18"... il senso è che dire "on a scale of tens of thousands" significa dire 10mila (minimo) fino anche a quasi 200mila... come dire: per fare una ciambella per 100 persone ci vogliono uova sulla scala delle dozzine.... mica specifica una o 10 dozzine.... anche se per il risultato della torta ciò è molto importante.
saluti
Markus

Anonimo ha detto...

a mio parere la notizia e' interessante pero' capisco che possa soprattutto generare paura perche' nessuno puo' influire sul pole shifting del sole o della terra, troppo lontani dal nostro quotidiano.

e poi per parlare di cio' che sta al di fuori di noi partendo da dati che altri ci dicono aver trovato ci vuole una bella dose di fiducia.

credo che cio' non aiuti molto la nostra evoluzione perche' non si riesce a trasformare le notizie in azione.

l'informazione in questo rischia di diventare come quella del TG4, utile a tenere impegnata la mente in cose che non si possono trasformare in azione quotidiana cosi' da rendere innocue le persone.

indopama

Posta un commento

Grazie della tua opinione. il tuo commento sará pubblicato dopo una verifica.