27 gennaio 2010

Una medusa dimensionale?


Caro Diario,
Mentre il tempo si avvita intorno all'attrattore teleologico gli eventi si succedono con quotidianitá quasi giornaliera. Il 20 Gennaio un astronomo Norvegese stava fotografando un aurora polare

L'aurora polare,  un fenomeno ottico dell'atmosfera caratterizzato principalmente da bande luminose di colore rosso-verde-azzurro, detti archi aurorali. Le aurore possono comunque manifestarsi con un'ampia gamma di forme e colori, rapidamente mutevoli nel tempo e nello spazio.
Il fenomeno è causato dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100-500 km).Le aurore sono più intense e frequenti durante periodi di intensa attività solare, periodi in cui il campo magnetico interplanetario può presentare notevoli variazioni in intensità e direzione, aumentando la possibilità di un accoppiamento (riconnessione magnetica) con il campo magnetico terrestre.

Riguardando le foto il nostro norvegese (ma che posto interessante é questa Norvegia!) si é accorto di qualcosa si strano: un oggetto simile a un paracadute era presente  in diverse fotografie
ecco qui sotto un immagine ingrandita


Di che cosa si tratta?
Beh, non essendo questa volta disponibili missili russi ci si arrabatta con spiegazioni sulle riflessioni di luci.
Beh, caro diario, a me non pare tanto un paracadute quella cosa.
A me sembra una medusa. 
Posto qui un immagine a caso di una medusa tanto per illustrare il concetto:
Chiaramente questa qui sopra non é una medusa marina , ma d'altro canto quelle marine non usano svolazzare in mezzo alle tempeste magnetiche.
Io la chiamo Medusa dimensionale.
Qualunque cosa fosse ci é stata portata letteralmente sulle ali del Sole, il quale come abbiamo visto ha strani ospiti in questo periodo.
Oserei dire che non é l'ultima sorpresa che il Sole ci porterà.

16 commenti:

LupoLuponis ha detto...

Interessante, ormai gli eventi vanno ad una velocità impressionante

luciano perazolo ha detto...

da quella immagine si potrebbe anche dire che non è un paracadute o una medusa (jellyfish)... ma il campo magnetico terrestre.
Guardate qua!:
http://www.bibliotecapleyades.net/imagenes_circultivos/circuloscultivos19_02.jpg

Anonimo ha detto...

Quindi tu pensi che i punti che si sono visti intorno al sole sono autentici e non foto ritoccate dalla NASA?
Nel post precedente avevo capito il contrario...
Secondo te cosa rappresentano le figure che si formano sui campi di grano?Qualcuno parla degli archetipi universali ma io non ci ho capito molto.

Grazie.

Nick.

corvo ha detto...

@luciano l'immagine da te indicata é un interpretazione del crop circle. beh, magari l'interpretazione era non proprio esatta.

Quindi tu pensi che i punti che si sono visti intorno al sole sono autentici e non foto ritoccate dalla NASA?
Si. La NASA ha tentato anche di nascondere l'anomalia.

Secondo te cosa rappresentano le figure che si formano sui campi di grano?
La maggior parte dei cerchi sono fatte da artisti molto bravi. Ma l'ispirazione originale e alcuni di essi sono messaggi simbolici che ci provengono da altre regioni dell'Ultraverso. Conoscendo la chiave é abbastanza facile distinguere gli uni dagli altri.

Anonimo ha detto...

Che tecnica utilizzerebbero questi 'artisti molto bravi' per realizzare quelle figure così articolate e complesse? Oppure puoi postarci le due tipologie di crop, cioè umana e non, così da farci capire?
Grazie
fiore

Anonimo ha detto...

@ fiore

Per quello che ne so, questo è un link di alcuni di questi "presunti" bravi artisti umani.

http://www.xld-sign.com/projecten/bekijk/Atlas

Ho detto presunti poiché in realtà loro so fanno fotografare solo a lavoro già completato... quindi nessuna prova diretta o filmato di loro che lo stanno facendo...

GiBi

Anonimo ha detto...

Grazie GiBi!
Infatti non credo che il cropcircle del link sia fatto da umani.. :-) Ogni pista di trattore se non ricordo male sta a circa 15 metri dall'altra. Quindi il disegno è enorme!
Ma soprattutto fatto in una notte..
:-)

kilkenny1975 ha detto...

Se questo

http://www.marina-dionisi.it/Crop_Circle_spirals.jpg

fosse di natura umana, sinceramente mi sarebbe piaciuto tringere la mano ai realizzatori, primo per la bellezza, secondo per l'impegno, tutto in una sola notte e al buio non è semplice

luciano perazolo ha detto...

tornando alla medusa...
http://4.bp.blogspot.com/_bBlS3mIiFz4/S2MHG9FPq_I/AAAAAAAAANw/KkGmpbCN_a4/s1600-h/jellyfish.jpg

corvo ha detto...

Questi sono i piú bravi e hanno fatto scuola:

We were recently asked to participate in a documentary being made for National Geographic TV. They asked a mathematician from University College London to draw a design that we would then reproduce under cover of darkness in a 4 hour window. The design we were sent uses the 'Circles of Apollonius'. The show will air internationally on the National Geographic channel early next year. Above is a photo of the completed design and here is the diagram we worked from.

il disegno del matematico

risultato


http://www.circlemakers.org/

Anonimo ha detto...

Ci sono due "meduse dimensionali" esattamente come questa della immagine norvegese in in affresco sacro medievale italiano, esattamente ai lati di una tipica crocifissione, esattamente inclinate a quarantacinque gradi verso alto/esterno come nella foto, speculari tra loro,di colore rosso-arancio mi pare; adesso non ho sottomano nome pittore e foto

Finisterrae Orientis

Anonimo ha detto...

Ricordo che da bambino, il gruppetto nostro su era autoconvinto che in un deposito abbandonato vicino ai nostri palazzi, c'erano le "formiche giganti", eravamo tanto fomentati da tale cosa che tutti dicevano di averle viste e che effettivamente esistevano. Questo per dire che uno vede quello che vuole vedere... incluse le meduse volanti...
Markus

Anonimo ha detto...

Dici che la maggior parte dei cerchi sono fatti da artisti molto bravi. Il cerchio che hai postato come esempio è molto semplice e piccolo, per questo non mi sembra che gli autori possano fare scuola..
:-)
sicuramente non fanno scuola a quelli che hanno fatto questi:

www.cropcircleconnector.com

www lucypringle.co.uk/photos

che ne pensi? Secondo te la maggior parte dei cerchi che trovi lì sono opera di umani?

fiore

corvo ha detto...

Beh sembra che ci siano arrivati anche altri alla conclusione della medusa dimensionale.
vedi
http://1.bp.blogspot.com/_basraNod1Ms/S2NFrZmGjYI/AAAAAAAABL8/toRyBc0dHWE/s1600-h/Fish+Norway.png

@fiore
se vuoi qualcosa di gigantesco e complesso fatto da umani guarda qui:
http://www.xld-sign.com/projecten/bekijk/Atlas
si tratta di una figura di 530 x 450 metri fatta in una notte da oltre 50 persone.
I crop non umani si riconoscono per il simbolismo specifico e per la presenza di segni di radiazione termica.

Anonimo ha detto...

E' lo stesso link postato più sopra da GiBi.
Mi associo alla sua perplessità cioè che questi 'artisti' non portano prove del loro operato.

Questi soggetti non sono comunque stimabili in quanto il grano schiacciato crepa senza maturare, mentre quello piegato dalla 'forza' arriva a maturazione.
A me se qualche bontempone mi schiacciasse il grano per dimostrare chissà che a chissà chi, prima lo prendo a badilate, poi gli fo qualche domanda tipo chi glielo fa fare o meglio,chi lo paga.
:-)

fiore

Anonimo ha detto...

A me ricorda i caratteri cuneiformi di "shem" (che per alcuni si traduce con "razzo")

Posta un commento

Grazie della tua opinione. il tuo commento sará pubblicato dopo una verifica.