06 novembre 2016

Matto dell'imbecille III - i grandi Trends


Caro Diario,
Nei primi due articoli di questa serie abbiamo visto il riassunto delle precedenti puntate e scartate le previsioni ufficiali  veniamo finalmente a cosa accadra' a nostro parere.
Esploreremo le grandi tendenze riflettendoci da un punto di vista ontopolitico

I mega trends

L'Eta' della Grazia e' giunta alla sua conclusione. Come reazione all'eccesso di mollezza, squilibrio della Grazia, nuove ideologie basate sulla chiusura, sullo scontro e sulla durezza prenderanno piede. Queste soluzioni ai problemi odierni genereranno una serie gigantesca di sventure future. Essendo lo squilibrio della Grazia di proporzioni mai vista nella storia conosciuta la reazione sara' brutale, oltre ogni capacita' di immaginazione del placido gruppo di Zombidioti.  E non solo.




Il saggio dovra' praticare l'Equilibrio della Bilancia ed evitare di contribuire al "noi" contro "loro". La critica della Sinistra ha sicuramente degli aspetti validi. Eppure la Sinistra ha da sempre proposto l'idea che i deboli, di tutte le latitudini siano affratellati, indipendentemente dalla razza e provenienza geografica. Quando la Destra propone il ritorno al nazionalismo e se la prende con gli "immigrati" o i "mussulmani" dobbiamo tenere presente che ci mette nel gioco dei padroni del Mondo, quelli umani e quelli meno umani. Perche' la conseguenza della rabbia di una parte della popolazione porta alla GUERRA CIVILE, non quella farneticata dai vari Blondet, bensi' quella in cui gli italiani di destra si mettono a uccidere quelli di sinistra. E' accaduto negli anni 40, ma ancora peggio e' accaduto negli anni '70: una generazione di giovani si e' spaccata su concetti astratti e ha orientato le sue energie alla distruzione dell'avversario sbagliato. 


Stiamo per entrare in un periodo simile, se non peggiore, e occorre saggezza nello sfoderare la spada. Si rischia di perder di piu' che la guerra ideologica.

Elezioni americane


Al momento in cui scriviamo, sei novembre 2016, non e' chiaro chi vincera' le elezioni per la Presidenza americana.  Hillary Clinton gode del supporto indiscusso dei mass media e sembra destinata a vincere, impressione confermata da Julian Assange di Wikileaks. 
Chiunque vinca, ricevera' il compito di portare avanti il Piano Prefissato per due mandati. Qualunque tipo di "Cambiamento rivoluzionario positivo" che il prossimo POTUS si tiri fuori fara' parte di questa agenda.
Qualunque cosa succeda nei prossimi mesi e sottolineiamo qualunque, lo si tenga presente.

l'eta' delle false flags

Questo include anche una possibile Disclosure, con la rivelazione della presenza sul nostro pianeta di entita' non umane: si tratterebbe di una versione fasulla, ai fini di unire il mondo sotto un comando unico.

In un trend che abbiamo gia' visto, i prossimi nove anni saranno dominati dalle menzogne governative e dalle false flags dei servizi segreti.
In questo senso occorrera' scoprire le "eccezioni di verita'" piuttosto che dimostrare le innumerevoli falsita'. Gli spin doctors dei servizi di intelligence saranno costretti ad inventarsi falsita' sempre piu' incredibili, mentre l'informazione alternativa gli stara' alle calcagna, smascherandoli senza pieta'.
Tuttavia, la consapevolezza di questa matrice virtuale rimarra' appannaggio di una parte ristretta della popolazione, mentre la maggior parte dell'opinione pubblica identificherà costoro come agenti nemici, pericolosi sovvertitori dell'ordine pubblico che devono essere schiacciati a tutti costi. 

Il ruolo degli scienziati nel Collasso Culturale

Non solo questo gruppo maggioritario includerà' i detentori del potere economico e politico, esso sara' supportato dai detentori dell'acceso al sapere. Questi preti moderni, chiamati  "scienziati", scateneranno l'anatema contro gli "illogici".
La classe al potere rappresenta gia' oggi una forma di Fascismo Corporativo -o Corporatocrazia che dir si voglia - che sta portando il pianeta alla distruzione e alla Guerra. Fino a quando gli intellettuali continueranno ad aspettarsi "soluzioni" da costoro, a credere in questo sistema, a aspettarsi che esso sia capace di riformarsi lasceranno il campo aperto per qualunque tipo di idea piu' o meno palatabile. Questo fallimento della Intelligentsia occidentale e' simile a quello avvenuto al tempo della caduta dell'Unione Sovietica, come giustamente notato da Dmitry Orlov

Gli illogici a.k.a. deplorevoli a.k.a.  "cospirazionisti", avversati dalla scienza si lanceranno in ogni genere di credenza, una piu' sconclusionata dell'altra. In un processo simile a quello avvenuto alla caduta dell'impero Romano - e stupendamente descritto nel film Agora - gli intellettuali saranno impotenti contro questa ondata di rabbia cieca, che si lancera' contro la logica che supporta l'ordine costituito. 

Le strutture tradizionali, come le chiese cristiane messa da parte la  sbandata progressista,  vedranno un ritorno alle "radici dure e pure", e un nuovo flusso di credenti. Insomma ritorneranno alla loro versione medioevale come vedremo piu' sotto.  

I ribelli

All'inizio del primo terzo del Novennato, il dibattito politico si trasformera' in scontro fisico e in guerra civile. Al momento in cui questo articolo viene scritto tutto cio' e' gia' nell'aria.
Non vi sara' nessun noi il 99% contro di voi 1%, nulla di cosi' facile. Al contrario vedremo le differenze di razziali, culturali, nazionali, linguistiche, religiose divenire motivo di conflitto inconciliabile. In italia sara' il Nord contro il Sud, i progressisti contro i conservatori, i decentralisti contro i centralisti e cosi' via. 

I pezzi Grossi: fisici e meno fisici

Nel frattempo la situazione fra gli stati raggiungera' il punto di rottura.
Gli ordini internazionali riflettono fondamentalmente l'equilibrio di potere che esisteva alla loro creazione, e gli interessi dei poteri dominanti che li avevano creati. In secondo luogo, gli ordini internazionali non sopravvivono grandi cambiamenti nella bilancia del potere che esisteva quando sono stati creati.

Gli stati  che hanno creato l'ordine internazionale prevalente amano lo status quo perchè privilegia i loro interessi. gli sfidanti non hanno attaccamento  all'ordine esistente, e cercano di rivederlo per guadagnare il prestigio, status e vantaggi geopolitici commisurati al loro crescente potere.
Da un punto di vista geopolitico assisteremo al conflitto per il passaggio di testimone dall'impero Americano a quello Cinese. Si tenga presente che per gli Americani, i Russi, come gli Iraniani, sono solo tappe per cogliere il premio principale: il Regno di Mezzo. 

l'aspetto Ontopolitico del Novennato

l'Ontopolitica si occupa del funzionamento del sistema politico in un ambiente multidimensionale, nel quale entita' non umane siano coinvolte nell'acquisizione e mantenimento del potere. In una cultura impoverita come la nostra, incapace di andare oltre la mercificazione della realta', appena si comincia a ragionare in questa dimensione abbiamo due reazioni:
- Negazione totale
- Sconfinamento nel reale fantastico New Age.
Confinati in una minoranza ristrettissima noi continuiamo a promuovere l'idea che l'Ontopolitica e' la chiave di volta per comprendere il presente e prevedere il futuro.
  
La maniera piu' facile per capirne il funzionamento  e' leggere l'Iliade di Omero. Gli Dei greci, con le loro caratteristiche molto "umane" di desiderio sessuale, gelosia, ira e tradimento, rappresentano una delle migliori descrizioni di sempre delle Entita' Materializzate Extradimensionali (EME). Nel mito ellenico non vi sono i "buoni" e i "cattivi", appartengono tutti alla stessa categoria ma con gusti e idee differenti. Inoltre gli astuti Greci avevano inserito il concetto che un umano che trascenda se stesso attraverso imprese portentose puo' ascendere allo stesso livello e divenire un abitante dell'Olimpo.
Gli dei greci sono potentissimi ma, soggetti al potere del Fato, combinano minchiate in continuazione tipo... scordarsi qualcuno nella lista dei matrimonio... errori di cui tipicamente gli umani pagano il prezzo.
L'intera storia ontopolitica puo' essere vista come una dialettica dello squilibrio fra la forza Catabolica e quella Anabolica del sistema ecologico da loro creato.
La scontro titanico in corso vede le EME che praticano la via "moderna" contrapposte a quelle che prediligono quella all'"antica".
Le une non si curano del destino a lungo termine di questo pianeta, in quanto non l'hanno creato: esso e' un progetto della fazione Madonnara, che invece ha intenzione di proteggerlo. Tutti i paesi del primo e secondo mondo sono stati infiltrati da questi concetti. 

Il Capitalismo divora se stesso

Le forze delle EME Rettiliane che dominano in varie forme tutte le societa' capitaliste  stanno tentando di dare il colpo finale a quelle Tradizionali (o madonnare) che per milenni ne hanno avuto il controllo. Ne le une ne le altre sono per la "liberazione" dell'Umanita', piuttosto per forme diverse di schiavitu'. Nel frattempo le forze moderniste si trovano in una guerra intestina, tipo Satana contro Belzebu'. lo si capisce dal riflesso terrestre della lotta cosmica.
Sia Russia che Cina sono paesi capitalisti, in lotta per la sopravvivenza e per spartirsi una fetta di torta della "crescita infinta". Di cui siamo arrivati alla fine. USA, Russia e Cina sono grandi imperi con milioni di persone e enormi territori un altro indicatore della sponsorizzazione delle EME, che amano grosse entita' piu' facili da controllare.

La Vera Alternativa

Semmai potremmo vedere l'alternativa alla modernità nel fondamentalismo religioso
Fundamentalism is to a large extent a negative reaction to modernity, which it views as an external corruption that must be eradicated in order to return to an earlier age of religious purity. 
Non facciamo riferimento  solo a quello islamico di cui tutti straparlano. Sul crescente fondamentalismo induista ci sarebbe da scrivere un libro. Questi movimenti sono allineati con lo Zeitgeist. Il lettore tenga presente che in tutta la propaganda delle Entita' Cattoliche Eminenti (ECE), si parla  del prossimo ritorno a un'epoca di monarchie assolute, appoggiate dalla religione. La teocrazia ritornera'. A un livello superficiale, la Russia sembrerebbe che si sia gia' "convertita", diventando paladina della Cristianità, riscoprendo le sue radici di Terza Roma, opposta alla barbarie dell'Impero di Babilonia. Questa interpretazione e' solo parzialmente vera:  i Russi sono alfieri del modernismo.

La fine della energia facile

Il modernismo ha avuto inizio con la rivoluzione industriale e l'eta' dei Lumi. Queste sono state rese possibili dalla disponibilita' di energia. Ma questa breve parentesi si sta per esaurire.
Come Dmitri Orlov ha sintetizzato
In under a decade, useful energy that can be derived from crude oil will be down to zero. Crude oil is what powers virtually all transportation systems, including planes, ships, rail freight and passenger vehicles. Energy to replace the current global transportation system with anything else no longer exists. This means that within a decade globalization, and the global industrial economy, will cease to exist. Plan accordingly.

La progressione verso la Guerra

Tornando all'aspetto geopolitico, vi sono due maniere in cui il passaggio di testimone puo' accadere: il precedente impero puo' dissolversi pacatamente oppure scatenare una guerra. Guerra senza quartiere per il controllo delle risorse rimaste e distruzione di ogni possibile avversario.

Di fatto  questa guerra e' gia' avviata da tempo, abbiamo descritto la sua tabella di marcia verso l'escalazione nel primo articolo di questa serie.
Abbiamo sottolineato come la guerra sia iniziata da tempo usando la triade terrorismo, guerra economica, guerra cibernetica. Il sottoscritto é stato coinvolto direttamente in una serie di programmi che riguardano quest'ultima che nell'ultimo anno e' escalata a livelli mai visti e sta sulle prime pagine dei giornali.
Durante un'intervista con giornalisti internazionali il presidente Russo ha apostrofato i corrispondenti:
'Sappiamo che di anno in anno ciò che sta per accadere, e loro sanno che noi sappiamo. E  'solo a voi che raccontano frottole a, e voi ci credete , e poi le diffondete ai cittadini dei vostri Paesi.  Voi non  sentite questo senso di pericolo imminente - questo è ciò che mi preoccupa. Come fa a non capire che il mondo viene spinto in una direzione irreversibile? Mentre quelli fanno finta che nulla stia succedendo nulla. Non so come farvelo entrare in testa.
Meditiamo la frase "Non so come farvelo entrare in testa" e sulle sue conseguenze. Putin conferma che il processo inevitabile che porta alla guerra totale sembra inarrestabile. Cosa puo' fare la Russia lo abbiamo visto nell'articolo precedente: si cerca di guadagnare tempo. 
L'unica incognita e' rappresentata dalle opinioni pubbliche europee.
Che faranno gli Europei? Con la NATO o con Putin?

Vi sono coloro che stanno disperatamente cercando i buoni in questo conflitto, e che amano dipingere la Russia come "Paladina dell'umanesimo" contro le forze oscure neo liberiste. 
I commentatori "alternativi" di parte, amano quindi commentare questo scontro epico come lotta contro il "male". Nel quale la coalizione Cinese-Russa sarebbe  "alfiere dell'alternativa". South Front:
Therefore, if Hillary Clinton wins the presidential election, the world will be on the eve of a series of conflicts – from corporate and local, to a global war. The world is at a crossroads. This battle can not have two winners simultaneously. Either global transnational corporations will finally crush the sovereignty of nations and the world will become a global market, and corporate rules and profits will become more important than the state rules and laws, and the plunder  the planet will continue until complete exhaustion of resources
Ma la Russia dipende dalla vendita di idrocarburi e dall'industria militare: di fatto e' perfettamente integrata nel sistema capitalistico, l'unico problema e' che vuole una parte dignitosa della torta. In un momento storico in cui non ne e' rimasta abbastanza per tutti.

Collasso dell'Economia 


Purtroppo la frase di sopra e' ottimista.
La guerra non e' l'unico dei problemi che dovremo fronteggiare. In un periodo di uno-due, massimo tre, anni, assisteremo al crollo di banche sistemiche seguito dal loro salvataggio a spese dei cittadini.  Il collasso economico e' inevitabile

Michael Burry, il profeta del  mercato reale da cui e' tratto il film The Big Short, recentemente ha dichiarato al New York Magazine che in futuro si profila  una crisi più grande di quella del 2008, perché le banche troppo grandi per fallire (Too big too fail) si sono ingrandite e le banche centrali hanno perso il controllo del meccanismo dei prezzi a rischio dell'economia, ossia i tassi di interesse.

La questione e' solo se il collasso sara' prima o dopo della Terza  Grande Guerra. Noi assumiamo che avverra' prima, in quanto il sistema "economico" funziona con il respiratore artificiale da troppo tempo. I meccanismi di reazione sono gia' preparati: questa volta saranno i cittadini direttamente a salvare le banche. I loro conti saranno svuotati.
Durante il 2016 i segnali di stress estremo si sono sprecati. A parte le perdite o i guadagni delle borse (ormai completamente disgiunte dall'economia reale) ció che conta sono indicatori come il baltic Dry -l'indice dei commerci nel mondo-  che ha toccato il livello minimo di sempre all'inizio dell'anno.
For the first time ever, the Baltic Dry Index has fallen under 400.  As I write this article, it is sitting at 394.  To be honest, I never even imagined that it could go this low.  Back in early August, the Baltic Dry Index was sitting at 1,222, and since then it has been on a steady decline.  Of course the Baltic Dry Index crashed hard just before the great stock market crash of 2008 too, but at this point it is already lower than it was during that entire crisis.  This is just more evidence that global trade is grinding to a halt and that 2016 is going to be a “cataclysmic year” for the global economy.
A differenza che le virtuali quotazioni di borsa questa cosa ha un effetto fisico visibile.
Commerce between Europe and North America has literally come to a halt. For the first time in known history, not one cargo ship is in-transit in the North Atlantic between Europe and North America. All of them (hundreds) are either anchored offshore or in-port. NOTHING is moving. 
Benche' nel corso dell'anno l'indice si sia ripreso, i commerci rimangono lontani dai tempi d'oro. I meccanismi per "salvare i pezzi sistemici" (si legge banche) sono in posizione. Da ZeroEdge:
 The EU has a concept called a bail-in, which means the depositors and creditors to the bank will lose their money. This is what the EU imposed on Cyprus. In Cyprus, deposits greater than 100,000 euros ($111,000) were seized to cover Cypriot bank debts. While some was returned, most was not.
Che essenzialmente significa che saranno rubati requisiti i  soldi dei cittadini per darli alle banche. Le quali se la passano proprio male, poverine!, non solo quelle Italiane sono alla frutta, perfino la favolosa Deutsche Bank viene vista di malocchio, da quando l'IMF ha detto che e' il piu' grande contributore di rischio sistemico.
Non aiuta di certo che gli americani abbiano deciso di fare pagare ai tedeschi il collasso del 2008.  
l'economia va ottimamente. Lo dice il presidente!
Nel frattempo il main stream continua a pompare il vuoto pneumatico nelle menti dei lemmings.
Il presidente Obama - nel corso del suo ultimo discorso sullo stato della nazione, Gennaio 2016,- ha affermato che chiunque dica che l'economia va male racconta "favole"


Anyone claiming that America’s economy is in decline is peddling fiction.
Pochi giorni dopo, Walmart, il piú grande datore di lavoro -si fa per dire- del mondo ha chiuso 263 supermercati negli USA.
Il prossimo passo sará di criminalizzare di questi "disfattisti" che parlano di disoccupazione, In perfetto stile sovietico. Ci penserá il prossimo presidente con una scelta fra il Miliardario "facciamo il muro" Trump e la guerrafondaia "Veni, Vidi e lui morí" Clinton. sará lui (o lei) a dovere dare l'annuncio ufficiale della gravitá della situazione. Le elezioni sono a pochi giorni e il periodo di transizione fino a Gennaio 2017. Prima di allora l'amministrazione Obama continuerá a nascondere, a negare anche di fronte all'evidenza.
Ma nel primo trimestre 2017 il nuovo presidente sara' costretto a prendere misure draconiche per fronteggiare la situazione.  Dopo il collasso economico vi sara' l'introduzione di una nuova moneta, su base mondiale, basata sul SDR (2018).


Rivolta dei Pedoni

Il collasso economico diventara' evidente a tutti nei prossimi mesi, ma prima che i suoi effetti devastanti raggiungano le popolazioni passerá qualche tempo. Per i piú il collasso personale sará caratterizzato dalla perdita del lavoro. Coloro che si vedranno solo  ridurre lo stipendio saranno i piú fortunati. Questa massa di disperati cercherá interlocutori politici inizialmente. Il 2017 e' l'anno delle elezioni in Europa:
Francia, Germania, Olanda, Norvegia e repubblica Ceca.  Sará allora che vedremo le conseguenze politiche del collasso economico.
Dopo il collasso i movimenti estremi - sia di destra che di sinistra - diventeranno ancora piu' forti, fornendo la scusa per la repressione governativa dei Terroristi Interni. 
In tutto il mondo occidentale, il social divide si sta gia' sempre piu' allargando. La distinzione tradizionale fra partiti di sinistra, che proteggono i deboli e quelli di destra piú vicini al Capitale é divenuta insignificante. La nuova linea di frattura politica in occidente é fra i sostenitori del centralismo - o globalizzazione internazionale- e i suoi avversari.
In Europa partiti e movimenti anti sistema sono stati in crescita costante nei precedenti Nove anni. Ma il caso greco ha chiaramente mostrato come ogni tentativo di riforma anche minima venga strangolato sul nascere. Al momento un simile tentativo e' in corso con il Brexit. I poteri forti se ne infischiano dei risultati delle urne, tranne che non siano loro a controllarli.il fatto e' che IL POPOLO NON HA ALCUN POTERE, ne economico, tanto meno di monopolio della forza. Partiti come i Cinque stelle, Podemos e compagnia dovranno decidere fra lo sparire dalla scena politica o essere assimilati dal sistema di potere.  


Questo portera' le opposizioni conosciute fuori dal gioco democratico. Quando la repressione in Europa diventerá insopportabile Putin sará visto come l'unico possibile salvatore. Gia' adesso se ne vedono i primi segni.
una pagina di ammiratori di Putin con 54.000 membri
In alternativa la crisi favorirà il nascere di nuovi movimenti, sempre piu' estremi. È un buon momento per fondare un partito o un movimento. Soprattutto intorno a idee semplici. La destra politica sta conoscendo rinnovate fortune in tutto il mondo occidentale. Vanno talmente a destra che si avvicinano alla sinistra Anarchica (si veda il movimento Freedom Cells). A sinistra si muove poco, ma vi sono movimenti come Deep Ecological Resistance che predicano il sabotaggio delle infrastrutture per distruggere la societa' industrializzata prima possibile. Per adesso non sembrano  rilevanti ma non e' detto che questo non cambi presto. 
Oltre oceano la situazione nel cuore profondo dell'impero sará ancora peggiore. 
Da anni seguiamo la rabbia montante della parte profonda dell'America. all'inizio del 2016  un gruppo armato di "patrioti" ha occupato un edificio governativo negli USA e incitato apertamente alla rivoluzione negli USA. Nel frattempo i movimenti per la secessione, per i diritti razziali, per il ritorno  alla costituzione si sprecano. Chiunque vinca le le elezioni si potrebbe trovare una guerra civile in casa
In Europa il collasso dell'Euro potrebbe essere il motore che scatenera' le inquietudini contemporaneamente in diversi paesi (Germania, Francia e Italia, soprattutto).

Le rivolte potrebbero gia' cominciare in una prossima (2017-2018) primavera (Marzo-Aprile) e culminare in estate.

Storiella della buonanotte

In tutto questo é probabile che la rabbia popolare si indirizzerà contro quelli sbagliati. Spieghiamolo con una storia.
Intorno a un tavolo ci sono un bancario, un operaio e un immigrato medio orientale. Sul tavolo ci sono 10 Euro. Il bancario ne prende nove e se li mette in tasca. Poi si rivolge all'impiegato: "Stai attento!!! Sembra che quel terrorista ti vuole fregare il tuo dollaro"  
Il trucco piú vecchio del mondo, usato dai potenti per mettere i poveracci gli uni contro gli altri é stato attivato. La popolazione ci cadrá, ci sta gia' cadendo. Occorre pensarci quando la rabbia si indirizza a intere categorie di esseri umani. 

Be ready for War: la battaglia finale

George Friedmann il creatore della "CIA privata Stratfor"  ha avvisato i suoi lettori - che pagano fior di quattrini - di prepararsi alla guerra. secondo lui, ogni secolo ha una guerra sistemica:
“There has never been a century that has not had a systemic war — a systemic war, meaning when the entire system convulses.
“Do you want to bet this will be the only century that doesn’t have one? I’ll take that bet.
“When you have the countries like Germany, China, and Russia decline, and be replaced by others, that’s when systemic wars start.
“That’s when it gets dangerous, because they haven’t yet reached a balance. So Germany united in 1871 and all hell broke loose.
“Japan rose in the early 20th century, and then you had chaos.
“So we’re looking at a systemic shift. Be ready for war.
 Quando Friedmann fa una dichiarazione occorre considerarla come "piano americano", piu' che previsione.
LA TERZA GUERRA MONDIALE ENTRERÀ NELLA SUA FASE ACUTA POCO DOPO LE ESPLOSIONI DI DISSENSO INTERNO.
il periodo di piu' alta probabilità' appare quello che inizia nell'estate 2017 fino al 2020

I russi stanno perfino pensando di anticipare le lezioni presidenziali al 2017, proprio per evitare di essere in campagna elettorale nel periodo caldo. Teniamo presente che le date descritte in questo articolo le conoscono tutti, quindi un attore che voglia prendere di sorpresa gli altri cercherebbe una finestra molto prima.

Gli scettici si chiedono a chi serva una guerra totale. Beh, nel 2013 pubblicavamo questo passo:
 i padroni del sistema della Federal Reserve, che dettano la loro volontà agli USA, hanno un’ardente sensibilità religiosa, considerandosi i precursori del Mashiach (Messia), e si aspettano che quando apparirà, il Messia ascenderà al trono nel Tempio di Gerusalemme, ancora da ricostruire. Una guerra regionale in Medio Oriente è necessaria ai padroni della Federal Reserve proprio perché, nella loro mente, ciò renderà possibile la ricostruzione del Terzo Tempio di Gerusalemme. Una guerra regionale avviata in una delle parti più esplosive del pianeta potrebbe facilmente trasformarsi in una guerra mondiale, diffondendo il caos in tutto il mondo. Questo sarà il genere di caos che costringerà tutti i popoli, vedendolo, di pregare perché “la pace e la sicurezza” siano ristabilite in tutto il mondo. Questo avverrà negli “ultimi giorni” e la maggioranza delle persone accoglierà con gioia la venuta del Messia (nella visione cristiana del mondo, l’Anticristo), che si rivelerà il garante della “pace e sicurezza”.
LA guerra in Siria, Yemen o Ucraina puo' divenire scontro diretto fra americani e russi in ogni momento.
Tuttavia le condizioni per lo scoppio di una guerra convenzionale in Europa sono rivolte sociali sia in Europa che negli USA. A quel punto la Russia di Putin, fedele al suo motto "se lo scontro é inevitabile colpisci per primo" attaccherá di "sorpresa" con l'obbiettivo di supportare i "ribelli" e cambiare il sistema politico in Europa dominato dagli americani.
Il che e' quello che gli americani sperano: una nuova Pearl Harbour.

il fattore cruciale e' che la Russia NON HA ALTERNATIVA.
Fino a quando vi saranno in Europa governi controllati dagli USA, la Russia si sentira' minacciata - a ragione .
Un cambiamento politico, usando il soft power, sarebbe chiaramente piu' sicuro. Ma, nello scenario che descriviamo in queste pagine da anni, il cambiamento politico degenera in una rivoluzione violenta.
Teniamolo a mente.
I Russi saranno CHIAMATI dalle opposizioni europee come liberatori dalla tirannia della EU e della NATO.
Questo scenario ci sembra molto piu' plausibile di quello dei Russi che vogliono conquistare l'Europa. essenzialmente perche' non hanno la capacita' militare per tenere una Europa ostile.

Capacita' militari

I Cattivi Russi

La Russia non puó conquistare l'Europa con un esercito di 700.000 uomini. Ma ne bastano molti di meno per un operazione chirurgica di decapitazione delle elité al potere.
Hanno i mezzi per farlo?
Secondo il Saker, gia' oggi....
...non solo la Russia dispone di migliori sottomarini , migliori carri armati, migliori aerei, migliori sistemi di difesa aerea, migliori sistemi per le contromisure elettroniche, migliore artiglieria, migliori missili tattici, ecc., ma ha anche una fanteria di gran lunga superiore. 
....oggi la Russia è unita. E pronta, sia militarmente che civilmente. Anche le banche russe hanno recentemente completato una serie di test su come continuare a funzionare in caso di guerra.

La Russia di Putin ha avviato un programma di modernizzazione delle sue forze armate senza precedenti. Intorno al 2020(vedi questo articolo di analisti occidentali Report on Russian Military Revolution ) il 90% di tutti gli equipaggiamenti sará nuovo, pari o superiore a quello occidentale. Sistemi come per la fanteria come il Ratnik, per la difesa aerea (gli S-500 andranno online  nel 2017 mentre gli S400 vengono gia' venduti alla Cina), nuovi aerei (PAK-50), nuovi mavi (42 nel 2016) Tanks di ultima generazione (tipo il t-14 di cui la russia vuole acquistare 2300 fino al 2020, questo  mentre rinnova il parco esistente e  arma gli alleati iraniani con i "vecchi" t90 ). Tutti quesi sistemi stanno per essere messi in campo o lo saranno presto. Queste sono le armi che conosciamo. Quelle di cui non sappiamo nulla saranno il fulcro dell'attacco. In particolare le capacitá di "accecare" elettronicamente il nemico - che pare sia stata usata recentemente in Siria -, di distruggere o deviare missili con uno scudo elettromagnetico. Fantascienza, pare di no? Diamo un occhiata a questo video in russo con sottotitoli in tedesco!
Gli eventi in Crimea e in Siria hanno dimostrato le enormi capacitá di questa nuova macchina da guerra, capace di schierarsi in brevissimo tempo, prendendo tutti di sorpresa.

I nostri amici Americani

Anche gli americani pianificano di aumentare le spese con una serie di misure.
La prima è di ripristinare prontezza al combattimento aumentando l'investimento in allenamento e manutenzione. Poi ristrutturare la struttura delle forze armate, in modo che le esse abbiano la possibilità di gestire due conflitti contemporaneamente, con la Cina e con la Russia (oggi i poverini riescono a malapena a gestirne uno). Il terzo è quello di investire in modernizzazione, in modo che i militari siano  pronti per il futuro.
Funzionera'?
Il fato e' che gli USA spendono di gia' cifre spaventose per cose idiote, tipo raffreddare le tende dei soldati in afganistan con l'aria condizionata (200 milioni di dollari), uccidere i germi nei loro aerei (1.2 miliardi di dollare all'anno!) e via di questo passo.

Il Pericolo giallo

Non dimentichiamo i Cinesi, anche loro si stanno armando a tempo record.
Nuovi aerei come lo Stealth J-20, hannpo capacita' simili al F-22 americano. Possono facilmente sconfiggere ogni aereo occidentale di quarta generazione e cambiare completamente lo scacchiere in Asia. il J20 dovrebbe entrare in servizio nel 2017, nel 2022 si aspetta l'ancora piu' potente J-31, pensato per sconfiggere l'F 35
“When the J-20 and J-31 come around, even a three to one kill ratio advantage becomes costly,” a senior U.S. Air Force official told me late last year.

 Conclusioni

Da anni questo diario cerca di sensibilizzare i suoi lettori agli eventi qui descritti. Il nostro intento e' di spingere il lettore all'azione. Anche se nessuno dei fatti che vengono qui descritti si realizzasse ne varrebbe di certo la pena. Nell'articolo finale della serie discuteremo gli eventi nel tempo e un piano d'azione dettagliato.